Cinque giorni al gelo: ma Buddy ce la fa.

adsense – Responsive Pre Articolo

Un Goldendoodle di 13 anni, cieco e ammalato, trovato del tutto per caso tra la biancheria sporca. Era scomparso di casa e nell’ultimo rifugio raggiunto era ormai diventato un pezzo di ghiaccio. Poi il piccolo miracolo…

Un pezzo di ghiaccio, letargico, con lo sguardo del vinto, degli ultimi momenti. Se ne stava andando così Buddy, un Goldengoogle di 13 anni, cieco e ammalato, trovato del tutto per caso nel cesto della biancheria sporca, l’ultimo rifugio raggiunto, si saprà solo dopo, cercando di sfuggire al gelo che attanaglia gli Usa e lo stato del Minnesota. Dove però, dicono in molti rilanciando la storia sui social, almeno un piccolo miracolo di dolce bontà e fortuna stavolta è avvenuto.

Ce l’ha fatta, alla fine, il cane Buddy, un incrocio tra un golden retriver e un barbone. Si è salvato grazie a una signora di Eden Prairie che ha deciso di cambiare le lenzuola del letto e che si è trovata di fronte questo cuscino di pelo e ghiaccio ormai quasi inanimato, chiamando subito soccorsi, rintracciando i proprietari dal telefono sulla targhetta e donandogli subito conforto e calore. La donna, Emily Raguse, ha poi postato tutto su Fb, chiamando l’accaduto “La pazza storia” e dandone principale merito “a una sorta di volontà divina”.

Cinque giorni al gelo: ma Buddy ce la fa.

adsense – Responsive – Post Articolo