VISCIANO primo tra i paesi della provincia a fare una buona raccolta differenziata. Si è tenuta il 30 novembre, presso l’hotel Star Terminus di Napoli, la XIII edizione Comuni Ricicloni Campania 2017.

adsense – Responsive Pre Articolo

A stupire, per la provincia di Napoli, è il Comune di Visciano, che, con il suo 87,61% di raccolta differenziata, si piazza al primo posto della stessa provincia, ricevendo altresì un premio speciale per essere entrato nei primi dieci comuni con una popolazione tra i 1.000 e 5.000 abitanti, nonché piazzandosi al quindicesimo posto in classifica generale regionale tra 550 comuni partecipanti.

I dati presi in considerazione si riferiscono all’anno 2016, mentre per il 2017 la percentuale di raccolta differenziata del comune di Visciano si attesta al 93,50%, realizzando performance “da manuale” raggiungibili con il miglior sistema possibile.

Tutto ciò affonda le sue radici nel “Progetto di Ottimizzazione del sistema di gestione dei rifiuti solidi urbani”: una iniziativa nata con lo scopo di perseguire il potenziamento e l’incremento quali-quantitativo della raccolta differenziata del Comune di Visciano, che ha visto, prima l’Amministrazione guidata dall’ex sindaco Dr. Pellegrino Gambardella e, da giugno 2017, l’Amministrazione a guida del sindaco Dr. Gianfranco Meo e l’intera cittadinanza impegnati in un percorso unico in provincia di Napoli. Lo stesso progetto, ha portato il Comune di Domicella (AV) ad essere premiato con il secondo posto comuni con una popolazione tra i 1.000 e 5.000 abitanti e con il terzo posto in classifica generale, e il Comune di Sperone (AV) ad essere premiato con il terzo posto comuni con una popolazione tra i 1.000 e 5.000 abitanti e con il quarto posto in classifica generale.

Infatti, tale progetto, elaborato e gestito dalla “Ecogida società cooperativa sociale”, società specializzata nella consulenza e servizi per l’ambiente con sede in Visciano, nata dall’idea di Giovanni Santorelli e Daniela Lanzano, ha mirato al raggiungimento delle percentuali quantitative imposte della normativa vigente in materia (Articolo 205 D.Lgs 152/2006,  che imponeva ai Comuni di raggiungere una percentuale di raccolta differenziata pari almeno al 65% entro il 31/12/2012, onde evitare pesanti aggravi economici che si sarebbero ripercossi inevitabilmente sui cittadini), e, allo stesso tempo, alla promozione del riciclaggio di alta qualità indicata dall’art. 7 del Decreto Legislativo 205/2010. Pertanto, la percentuale di raccolta differenziata dell’Ente è passata dal 54% dell’anno 2015 all’87,61% del 2016 e ad ottobre 2017 si attesta al 93,50%. il tutto nell’ottica di una ottimizzazione del ciclo integrato dei rifiuti del Comune di Visciano. Infatti, attraverso specifica gara e capitolato d’appalto, si è proceduti all’aggiudicazione del servizio di Ottimizzazione del sistema di gestione dei rifiuti solidi urbani alla Ecogida, rapportando, in misura percentuale, il compenso della stessa cooperativa ai risparmi realizzati dall’Ente rispetto all’anno precedente, non gravando, così, l’operazione sul bilancio comunale, anzi, liberando risorse dello stesso e facendo realizzare nuovi introiti attraverso i maggiori corrispettivi di raccolta dei Consorzi di filiera Conai. Infatti, nei nove mesi di attività (marzo – dicembre 2016) il comune ha realizzato economie per € 19.061,79 e proventi per € 36.550,00 relativi a i corrispettivi di raccolta dei consorzi di filiera Conai, che l’anno precedente si attestavano ad € 9.500,00. Pertanto il Comune ha gestito, per l’anno 2016, € 46.111,79 in più rispetto all’anno precedente.

Di tutto ciò è soddisfatta l’Amministrazione comunale, che, credendo fortemente in tale progetto, porta avanti gli impegni assunti dall’Amministrazione in campagna elettorale: tutelare e salvaguardare l’ambiente e, con esso, il benessere dei cittadini viscianesi, coniugando efficienza ed efficacia nelle manovre della macchina amministrativa. La stessa Amministrazione, insieme a Giovanni Santorelli e Daniela Lanzano di Ecogida, vuole ringraziare tutti i cittadini del Comune di Visciano per il forte senso civico e la collaborazione prestata fino ad oggi in materia di raccolta differenziata  ed allo stesso tempo intende illustrare le varie fasi del Progetto. Fasi che hanno visto in atto un monitoraggio operativo sulla raccolta differenziata attuata ed in base alle quali si sono realizzati una serie di correttivi ai punti critici del sistema, e, contemporaneamente, potenziate le opportunità della raccolta differenziata: infatti, sono state avviate iniziative di sensibilizzazione delle utenze domestiche, che sono state poi ulteriormente informate con la consegna del nuovo memorandum, rimodulato in base alle esigenze del territorio e della popolazione stessa, mentre alle utenze commerciali è stata fornita ampia e dettagliata consulenza circa i rifiuti che possono essere assimilati agli urbani, le stesse vengono servite differentemente, rispetto alle utenze domestiche, quotidianamente nella raccolta di  tutti i rifiuti prodotti all’interno delle attività, azioni di formazione ed informazione degli operatori impegnati nella raccolta e trasporto, incontri con tutte le Associazioni presenti nel comune di Visciano, sensibilizzazione continua all’interno delle scuole di ogni ordine e grado. Inoltre,  in concomitanza con l’entrata in vigore delle nuove modalità di raccolta differenziata, è stato attivato, presso la casa comunale, lo “Sportello Ambiente” che garantisce supporto ed informazioni costanti alla popolazione di Visciano, affiancato dal Portale Ambientale a disposizione dell’utenza: portale web di informazione-formazione ambientale per i cittadini sul quale si trovano informazioni in tempo reale sul calendario di raccolta dei rifiuti, sulla loro corretta separazione, sulla prenotazione on line del ritiro dei rifiuti ingombranti e speciali, sulla ubicazione e utilità dello sportello ambiente. Il portale ambientale è lo strumento ideale per segnalare il mancato ritiro dei rifiuti, l’abbandono dei rifiuti, il guasto o riempimento dei cassonetti stradali, le anomalie del servizio. Dal portale ambientale ci si può iscrivere al servizio di messaggistica gratuita per ricevere informazioni sulla raccolta differenziata del Comune di Visciano tramite messaggi sul telefono cellulare: giungendo, così,  ad una vera e propria raccolta differenziata partecipata. Si sfata, così, il mito che tutto si mischia: infatti, con il porta a porta fatto bene, la differenziata è una scelta obbligata. Si può sfuggire solo facendola male oppure abbandonando i rifiuti; e su questo c’è bisogno di controlli e di severità, ma una minoranza esigua sarà controllata meglio dalla stessa comunità che invece fa bene il suo dovere.

Tutto ciò nell’ottica di una gestione che tiene conto di un’attenta e scrupolosa programmazione, nonché pianificazione territoriale, che mira, altresì, alla lotta all’evasione della TARI e a raggiungere l’ambizioso obiettivo di annoverare il Comune di Visciano sempre tra i primi posti delle classifiche annuali stilate da Legambiente che premia i Comuni Ricicloni più virtuosi d’Italia.

Un grazie di cuore, dall’Amministrazione comunale di Visciano e dallo staff di Ecogida, va ai cittadini di Visciano, fautori di questa splendida ed eccezionale vittoria civica.

 

adsense – Responsive – Post Articolo