CALCIO SERIE B, 20a GIORNATA. Derby rocambolesco, l’Avellino si complica la vita ma vince. Avellino – Salernitana 3-2.

adsense – Responsive Pre Articolo

Avellino (4-4-2) Frattali; Gonzalez (39′ pt Donkor), Jidayi, Djimsiti, Asmah (5′ pt Perrotta); Verde, D’Angelo, Omeonga, Belloni; Castaldo, Ardemagni (26′ st Camarà). A disp.: Radunovic, Mokulu, Lasik, Crecco, Soumarè, Paghera. All. Novellino.

Salernitana (4-3-3) Terracciano; Perico, Tuia (30′ st Luiz Felipe), Mantovani, Vitale; Busellato, Ronaldo (1′ st Zito), Della Rocca; Rosina, Joao Silva, Improta (17′ st Donnarumma). A disp.: Liverani, Iliadis, Franco, Caccavallo, Laverone, Garofalo. All. Bollini.

Arbitro: Abisso di Palermo

Assistenti di linea: Bottegoni di Terni e Margani di Latina.

Quarto uomo: Di Paolo di Avezzano.

Ammoniti: Belloni, Mantovani,  Ronaldo, Donkor, Busellato, Rosina, Djimsiti.

Espulsi: 48′ pt Mantovani, 23′ st Belloni.

Reti: 17′ pt Jidayi (A), 48′ pt Ardemagni (A), 18′ st Busellato (S), 45′ st Verde (A), 48′ st rig. Donnarumma (S).

Recupero: 7’pt, 4′ st.

di Lucio Ianniciello

Missione compiuta. Battuta la Salernitana, Natale sereno in casa Avellino. Primo tempo con gara che sembrava in cassaforte per i lupi, due gol di vantaggio e superiorità numerica. Un attimo per complicarsi la vita, i granata rinvengono e si giunge alla parità numerica in campo con l’espulsione di Belloni. Gli ultimi minuti sono infuocati, i verdi portano a casa la vittoria, tre punti di fondamentale importanza che possono rappresentare anche  la svolta.

L’Avellino si presenta con lo stesso schieramento di Bari tranne Asmah, 4-4-2 con Ardemagni e Castaldo in attacco. Sakernitana senza Schiavi in difesa, lo rimpiazza Mantovani, squalificati Coda e Bernardini, tre ex tra le fila granata: Terracciano, Joao Silva e Zito, quest’ultimo in panchina. Grande coreografia in Curva Sud: “Nella tempesta non vince chi fugge ma vince chi resta”. Al 5′ però già un cambio per Novellino, si fa male Asmah dopo un contrasto, entra Perrotta. Il primo tentativo è di Belloni, piatto in area avversaria murato. Un sole accecante al Partenio Lombardi, 800 tifosi granata. La Salernitana usufruisce di un paio di punizioni dal limite, mal sfruttate. L’Avellino invece è cinico, proprio da palla inattiva Verde imbecca Jidayi, colpo di testa ad incrociare nel sacco. Lupi in vantaggio! Esplode l’impianto di contrada Zoccolari. La reazione ospite c’è ma è disordinata, in ripartenza rispondono i lupi, Ardemagni entra in area ma Mantovani si oppone. Il baricentro del team di Bollini è alto, i lupi si difendono potendo sfruttare già dele buone praterie. Inizia a volare qualche calcio di troppo, la Salernitana continua ad esercitare pressione. Novellino deve ancora attingere dalla panchina, si fa male Gonzalez ed entra Donkor che subito si becca un giallo, dalla conseguente punizione mischia in area irpina, la difesa in un certo qual modo sbroglia. Il veleno nella coda ed è tutto a scapito dei granata, se ne va Ardemagni dopo aver scambiato con Castaldo, lo atterra Mantovani che viene espulso, secondo giallo. Al terzo minuto di recupero ancora Verde suggerisce per Ardemagni, diagonale bomba nel sette per il 2-0. Avellino al settimo cielo. Si chiude con un vantaggio rassicurante il primo tempo, lupi anche in superiorità numerica.

Si riparte con il cambio Ronaldo – Zito.  Tuia, Perico e Vitale in difesa, Rosina e Joao Silva in avanti. L’Avellino deve amministrare il bel bottino della prima frazione e invece si fa prendere in castagna, Rosina imbecca Busellato nell’area biancoverde, solo il centrocampista che di piattone insacca. Passa un pò e i lupi ne combinano un’altra, secondo giallo per Belloni, fallo su Busellato e parità numerica ristabilita. Il team di Novellino deve scuotersi, Verde riparte ma Perico fa buona guardia, al 29′ bella CALCIO SERIE B, 20a GIORNATA. Derby rocambolesco, lAvellino si complica la vita ma vince. Avellino   Salernitana 3 2.combinazione Perrotta – Camarà – Castaldo, rovesciata e Terracciano devia in agolo. Dopo un giro di lancette ultimo cambio anche per la Salernitana, Luiz Felipe per Tuia. Sale la tensione, espulso Novellino per proteste, Terracciano salva ancora su zuccata di Camarà. Poi sono i lupi a rischiare, affondo granata in area, passaggio a Zito che scaglia un tiro potente, Frattali fa una gran parata. Tifosi avellinesi ancora a trattenere il fiato: Frattali ipnotizza Rosina che giunge a tu per tu col portiere, grandioso Verde che salva sulla linea di porta una sforbiciata di Perico. Gli spazi ci sono, Verde se ne va sulla sinistra, diagonale chirurgico e 3-1 per i lupi! Finita? Macchè. Djimsiti stende Busellato, rigore per la Salernitana che va a trasformare Donnarumma. Non c’è più tempo, i lupi vincono un derby a dir poco rocambolesco.

adsense – Responsive – Post Articolo