AVELLA. Il Forum dei Giovani porta il culto e la tradizione del Majo nelle scuole con “Il Mio Majo”

adsense – Responsive Pre Articolo

Il Forum dei Giovani con il patrocinio del Comune di Avella ha programmato per i giorni 14 gennaio presso l’Istituto Comprensivo F.De Sanctis e per il giorno 16 gennaio presso la Scuola Media Mons. Guerriero  incontri dal titolo “Il mio Majo”  con la partecipazione straordinario del Prof. Nicola Montanile direttore della biblioteca comunale.

Questo il programma e la descrizione delle giornate:

  • Plenaria e illustrazione della festa del Majo, con la collaborazione del professore Nicola Montanile, con riferimenti storici e di storia recente il tutto accompagnato da una proiezione multimediale.
  • Dibattito: breve spazio dedicato a domande e curiosità dei presenti
  • Premiazione: rilascio di una targhetta commemorativa alla classe che ha effettuato il disegno/lavoretto del majo più bello.

Socializzazione, agonismo, sincretismo pagano cristiano. Sono questi gli elementi che caratterizzano la manifestazione del Majo  Nel primo, è un momento collettivo poiché tutti vanno in montagna a tagliare l’albero che viene sfrondato in segno di povertà; nel secondo, scegliere di trasportare il Majo in paese è un motivo di coraggio; infine, le due precedenti fasi portano ad un atteggiamento religioso con conseguente entusiasmo senza limiti ed il passaggio da un rito pagano ad uno cristiano

Per il giorno sabato 14 e lunedì 16 gennaio si invitano tutti i bambini ad effettuare un lavoretto di gruppo consistente in un disegno o un plastico sulla tematica “IL MIO MAJO!”. La classe che avrà effettuato il lavoretto più originale verrà premiata il giorno stesso della manifestazione con una targhetta commemorativa.

Poi il Forum fa sapere che presso la Scuola Media fino al 20 gennaio ci sarà una mostra fotografica.

AVELLA. Il Forum dei Giovani porta il culto e la tradizione del Majo nelle scuole con Il Mio Majo

 

adsense – Responsive – Post Articolo