1 Aprile. Guardatevi alle spalle

Condividi ... 1 Aprile. Guardatevi alle spalle01 Aprile. Guardatevi alle spalle1 Aprile. Guardatevi alle spalle01 Aprile. Guardatevi alle spalle01 Aprile. Guardatevi alle spalle01 Aprile. Guardatevi alle spalle1 Aprile. Guardatevi alle spalle1 Aprile. Guardatevi alle spalle

1 Aprile. Guardatevi alle spalleCome sappiamo bene, oggi è un giorno particolare…uno di quelli in cui bisogna guardarsi alle spalle e tenere attivi tutti i nostri sensi perché uno scherzo potrebbe attenderci proprio dietro al primo angolo. Attenzione gente, oggi c’è sicuramente un pesce d’aprile che vi aspetta! L’usanza del pesce d’aprile ha radici sicuramente antiche, ma sconosciute. Pare infatti che risalga all’usanza pagana di festeggiare il capodanno il primo giorno di aprile e non il primo di gennaio. Per salutare l’inverno e accogliere la stagione mite, i pagani festeggiavano con doni e sacrifici in onore degli dei, in un’atmosfera di totale allegria costellata da scherzi e burle. Quando la Chiesa abolì la festività pagana, stabilendo l’inizio dell’anno il primo di gennaio, i pagani continuarono a festeggiare secondo la loro tradizione e, per questo motivo, venivano scherniti. In Europa la tradizione del primo di aprile si diffuse nel 1500, ma in Italia arrivò soltanto tra il 1860 e il 1880.  Paradossalmente alcuni pesci d’aprile si sono trasformati in realtà con il passare degli anni. Per esempio la Bbc, alla fine degli anni ’80, aveva annunciato l’invenzione di uno speciale walkman in grado di contenere centinaia di canzoni all’interno di un microchip. Circa dieci anni dopo fu inventato l’mp3.

Condividi ... 1 Aprile. Guardatevi alle spalle01 Aprile. Guardatevi alle spalle1 Aprile. Guardatevi alle spalle01 Aprile. Guardatevi alle spalle01 Aprile. Guardatevi alle spalle01 Aprile. Guardatevi alle spalle1 Aprile. Guardatevi alle spalle1 Aprile. Guardatevi alle spalle
PREMIO BASSARIPRINIA 2016

Premio Bassa Irpinia 2016


CHIUDI
CLOSE