Agricoltura, bruciatura dei residui, il procuratore dr. Cantelmo disponibile a soluzioni condivise.

Condividi ... Agricoltura, bruciatura dei residui, il procuratore dr. Cantelmo disponibile a soluzioni condivise.0Agricoltura, bruciatura dei residui, il procuratore dr. Cantelmo disponibile a soluzioni condivise.Agricoltura, bruciatura dei residui, il procuratore dr. Cantelmo disponibile a soluzioni condivise.0Agricoltura, bruciatura dei residui, il procuratore dr. Cantelmo disponibile a soluzioni condivise.0Agricoltura, bruciatura dei residui, il procuratore dr. Cantelmo disponibile a soluzioni condivise.0Agricoltura, bruciatura dei residui, il procuratore dr. Cantelmo disponibile a soluzioni condivise.Agricoltura, bruciatura dei residui, il procuratore dr. Cantelmo disponibile a soluzioni condivise.Agricoltura, bruciatura dei residui, il procuratore dr. Cantelmo disponibile a soluzioni condivise.

Agricoltura, bruciatura dei residui, il procuratore dr. Cantelmo disponibile a soluzioni condivise.

La Coldiretti di Avellino è stata ricevuta ieri dal Procuratore della Repubblica di Avellino, dott. Rosario Cantelmo, per discutere dell’ormai annoso problema della bruciatura dei residui delle coltivazioni agricole. “Già negli scorsi mesi, – si legge nella nota – l’Organizzazione Professionale irpina aveva affrontato la questione con vari Enti e Istituzioni a vario titolo coinvolti (Prefettura, Regione, Provincia e Comuni) senza però giungere ad una soluzione condivisa del problema. Fino a che un’Ordinanza del precedente Procuratore, Angelo Di Popolo, contestando i reati di illecito smaltimento dei rifiuti e di inquinamento atmosferico nel caso della bruciatura dei residui, richiamava le Forze dell’Ordine alla massima attenzione nel perseguire comportamenti non leciti, arrivando fino alla denuncia penale del produttore scoperto in flagranza. Ciò ha creato rabbia ed esasperazione nei produttori, soprattutto nocciolicoltori e castanicoltori, che, di fatto, non hanno potuto più effettuare pratiche agricole di pulitura del terreno che venivano svolte da decenni senza mai arrecare danno alcuno a persone, cose o all’ambiente, anzi, evitando e prevenendo, con queste operazioni, rischi idrogeologici e smottamenti che si sarebbero potuti verificare, soprattutto nel periodo invernale, creando problemi ben più gravi ai cittadini tutti. Una petizione promossa nelle scorse settimane e finalizzata proprio alla ricerca di una soluzione al problema era stata sottoscritta da migliaia di produttori.  Il Procuratore Cantelmo ha assicurato il suo interessamento sulla questione, comprendendo le ragioni del mondo agricolo rappresentante dalla Coldiretti, inserendole nel contesto più generale della salvaguardia degli interessi e dei diritti di tutte le parti in causa. Si tratta di individuare strade percorribili e non lesive degli interessi di alcuno, ma rispettose di tutti, dell’ambiente e del territorio, che gli agricoltori vogliono continuare a tutelare e salvaguardare, perché componente essenziale dell’unicità e della tipicità delle proprie produzioni. Coldiretti continuerà la sua azione e si spera in positivi sviluppi già nei prossimi giorni” – conclude la nota.

Condividi ... Agricoltura, bruciatura dei residui, il procuratore dr. Cantelmo disponibile a soluzioni condivise.0Agricoltura, bruciatura dei residui, il procuratore dr. Cantelmo disponibile a soluzioni condivise.Agricoltura, bruciatura dei residui, il procuratore dr. Cantelmo disponibile a soluzioni condivise.0Agricoltura, bruciatura dei residui, il procuratore dr. Cantelmo disponibile a soluzioni condivise.0Agricoltura, bruciatura dei residui, il procuratore dr. Cantelmo disponibile a soluzioni condivise.0Agricoltura, bruciatura dei residui, il procuratore dr. Cantelmo disponibile a soluzioni condivise.Agricoltura, bruciatura dei residui, il procuratore dr. Cantelmo disponibile a soluzioni condivise.Agricoltura, bruciatura dei residui, il procuratore dr. Cantelmo disponibile a soluzioni condivise.
PREMIO BASSARIPRINIA 2016

Premio Bassa Irpinia 2016


CHIUDI
CLOSE