Coronavirus. Generoso Maraia: “Finalmente si è giunti ad un accordo sui livelli retributivi del nuovo personale del Frangipane”.

adsense – Responsive Pre Articolo

Qui sotto la nota pubblicata ieri dal deputato 5 stelle arianese Generoso Maraia.

Nuovi spiragli di luce nella lotta al Covid ad Ariano Irpino. Da domani entreranno in servizio al presidio ospedaliero Frangipane di Ariano Irpino altri 5 nuovi infermieri recentemente contrattualizzati, e per i quali, finalmente, si è giunti ad un accordo sui livelli retributivi. E’ stata la stessa Asl di Avellino a comunicarlo, spiegando come le nuove unità vanno ad aggiungersi alle 10 assunte mediante manifestazione d’interesse, oltre a 14 operatori sanitari e a 2 autisti. Inoltre, sono stati inquadrati 2 medici di Medicina Interna, 1 medico specialista in Igiene, Epidemiologia e Prevenzione, 1 oncologo, 1 chirurgo, 7 anestesisti, 2 biologi e 2 farmacisti.

E’ importante rimarcare, tuttavia, come il ritardo nell’entrata in servizio del nuovo personale sia stato determinato da una mancanza di volontà iniziale, da parte dell’ASL di Avellino, di assicurare condizioni economiche adeguate a questi operatori.

Ora si tratta di assicurare ai nuovi arrivi una consona attività di monitoraggio epidemiologico, nonché adeguate condizioni logistiche ed operative. L’ASL deve dire se e quando vengono effettuati controlli tramite tampone sul personale dell’ospedale Frangipane e di tutti i presidi ospedalieri della Provincia di Avellino. E’ necessario che tale attività venga effettuata in continuazione, a tutela della salute di tutti e dello stesso personale.

Inoltre, ho chiesto al Commissario straordinario di Ariano Irpino, Dott.ssa Silvana D’Agostino, di attivarsi affinché vengano trovati alloggi al personale giunto, stipulando convenzioni con operatori nel settore alberghiero e della ricezione   per ospitarvi membri del personale sanitario, ed individuando, per il medesimo scopo, alloggi attualmente inutilizzati dello studentato Biogem. Anche in questo caso, l’ASL avrebbe potuto fare molto di più, invece di disinteressarsi anche di tale problematica.

Per ora, grazie anche alla disponibilità di imprenditori del posto nel settore alberghiero e della ristorazione, siamo riusciti ad assicurare una sistemazione ai sanitari già arrivati.

Non possiamo, infine, non ringraziare le nuove forze che andranno a combattere sul fronte della lotta al Covid, i ristoratori ed albergatori che hanno voluto ospitare questi nuovi arrivi, e tutti coloro che, in varie forme, stanno dando il loro contributo combattendo in questa difficile guerra contro un nemico invisibile ma micidiale.

Ancora, non posso che ringraziare il sottosegretario Carlo Sibilia per la costante attenzione riservata di persona alle vicende arianesi e dell’ospedale Frangipane.

adsense – Responsive – Post Articolo