Lioni-Grottaminarda, appello del sindaco di Torella dei Lombardi alle istituzioni: necessario piano di ristoro per la ex Strada Statale 428

adsense – Responsive Pre Articolo

 “Pur essendo pienamente consapevoli dell’importanza di arricchire la dotazione infrastrutturale del nostro territorio, il prezzo che come comunità di Torella dei Lombardi stiamo pagando per la realizzazione dell’asse viario Lioni – Grottaminarda è troppo alto. E’ doveroso, attraverso un’azione sinergica e che metta insieme la filiera istituzionale interessata, che venga previsto un piano di ristoro che comprenda anche il nostro territorio”, è lo sfogo amaro di Amado Delli Gatti, sindaco di Torella dei Lombardi.

La questione è legata alla ex SS. 428 nel tratto Torella dei Lombardi – Villamaina: “Si tratta – spiega il primo cittadino – dell’unica via di collegamento con la Valle dell’Ufita e relative zone industriali. Per molti comuni dell’Alta Irpinia è l’unico asse viario per raggiungere il  plesso ospedaliero di Ariano Irpino. La strada, in particolare nel tratto urbano che attraversa il centro di Torella dei Lombardi, è costantemente interessata dal passaggio di tutti i mezzi pesanti connessi con i lavori di realizzazione della Lioni – Grottaminarda. Inevitabile conseguenza è il continuo danneggiamento della carreggiata nonché dei sottoservizi, pregiudicando la sicurezza della strada sia per i veicoli che per i pedoni”.

Sono circa due i chilometri per i quali sarà necessario un intervento di riqualificazione e di rifacimento: “E’ ovvio – spiega Delli Gatti – che non possiamo accollarci come amministrazione comunale la spesa di questo intervento. Tra l’altro non possiamo essere penalizzati ingiustamente per un danno che non abbiamo creato noi e di cui non abbiamo responsabilità. Abbiamo necessità di essere garantiti e tutelati da questo punto di vista. Ho avviato da tempo un’interlocuzione con il precedente commissario straordinario per la realizzazione dell’opera, ma senza esito”.

“Ho provveduto – aggiunge il sindaco di Torella dei Lombardi – ad allertare la Provincia di Avellino che è al nostro fianco ed è pronta a sostenere questa nostra azione. Ho provveduto ad inviare nota formale al Direttore Generale dell’Ufficio speciale Grandi Opere della Regione Campania per illustrargli la vicenda. Ma devo anche aggiungere di aver avviato una verifica con i legali perché non escludo di perseguire anche questa strada nel caso in cui non dovessi avere sufficienti garanzie di ristoro per chi come noi subisce comunque dei gravi danni pur non essendo direttamente interessati al passaggio dell’asse viario. Non vorrei essere costretto ad assumere provvedimenti drastici per limitare la presenza di mezzi pesanti sulla ex statale. Non è mia intenzione ostacolare la realizzazione della strada, ma non possiamo pagare un prezzo così alto”.

“E’ assolutamente necessario – conclude il sindaco Delli Gatti – che vengano messe in campo tutte le iniziative possibili finalizzate al ripristino delle condizioni di sicurezza e di efficienza dell’ex SS 428. Non possiamo assistere a quanto accade senza poter garantire la sicurezza dei cittadini di Torella e comunque di tutti coloro che fruiscono di questa strada. Se non dovessero registrarsi novità sostanziali, mi vedo costretto, mio malgrado, ad adire le vie legali”.

adsense – Responsive – Post Articolo