Nusco. Crisi della RSA di Nusco – Il Gruppo consiliare di minoranza “Ricominciamo da Nusco” chiede all’amministrazione a guida De Mita di convocare un consiglio comunale straordinario per discutere della vicenda

adsense – Responsive Pre Articolo

In questo periodo andrebbero potenziate tutte le attività e strutture legate al mondo socio sanitario ma a Nusco, le cose sembrano andare, incredibilmente, nel senso contrario. Noi del gruppo di minoranza riteniamo strategica ed importante la struttura della RSA sul ns territorio non solo per la salvaguardia dei livelli occupazionali dei lavoratori ma anche quale importante presidio socio sanitario che andrebbe quindi valorizzato e potenziato. I fatti però da anni raccontano una situazione molto diversa; la struttura della RSA, tra alti e bassi, nonostante la presenza di molti ospiti, persone anziane e bisognose di speciali cure, ha sempre vissuto una situazione di instabilità creando un senso di precarietà e frustrazione a carico dei lavoratori impegnati quotidianamente a fronteggiare l’emergenza sanitaria da covid 19 mettendo a rischio anche la loro salute e quella dei loro familiari. E’ arrivato il momento – commenta il capogruppo l’Avv. Francesco Biancaniello – che l’amministrazione comunale a guida De Mita si faccia sentire nei confronti della società che gestisce la struttura ma soprattutto nei confronti dell’ASL. Vogliamo capire quali sono i problemi reali della struttura per poter trovare una soluzione duratura e definitiva. Questa situazione di continua instabilità gestionale ed amministrativa della RSA non è più tollerabile e non fa bene ai lavoratori ed agli ospiti. Nusco non può perdere anche questa struttura che è un fondamentale presidio socio sanitario, inquadrato in una rete infrastrutturale che va non solo tutelata ma sicuramente potenziata anche in prospettiva di un futuro riassetto e potenziamento di tutta la organizzazione sanitaria nelle ns. aree interne che beneficeranno di fondi europei, nazionali e regionali. Di fronte a questa continua situazione di crisi della RSA – come gruppo di minoranza – riteniamo di fondamentale importanza che con forza e chiarezza tutte le istituzioni del Comune di Nusco, ove possibile, facciano la loro parte, impegnandosi e sostenendo tutte le iniziative dei lavoratori della RSA. Per questo invitiamo e sollecitiamo il Sindaco De Mita e la sua Giunta a convocare un consiglio comunale straordinario per tenere alta l’attenzione sulla vicenda sensibilizzando la competente ASL ad intraprendere ogni azione per risolvere positivamente questa vicenda. Questo per tutelare il futuro dei lavoratori e delle loro famiglie in quanto detta vicenda occupazionale, come purtroppo molte altre nella nostra provincia, costituisce motivo di grande allarme sociale e potrebbe comportare pesanti ripercussioni sulla situazione socio-economica già difficile del ns territorio. Come già più volte evidenziato, anche la questione della RSA di Nusco – conclude l’avv. Francesco Biancaniello – è solo un ulteriore grave avvenimento che mette in evidenza la difficoltà e le grandi problematiche legate al mondo del lavoro e dell’occupazione nelle nostre zone, specialmente in una materia quella socio-sanitaria di così grande importanza per i cittadini. La politica, quella vera, deve cominciare a dare risposte serie, impegnate e risolutive! Il ns. gruppo di minoranza farà tutto il possibile per tenere alta l’attenzione su questa vicenda. Noi stiamo con i lavoratori e le loro famiglie a tutela della RSA per il bene dell’intera ns comunità!

 

Francesco Biancaniello

adsense – Responsive – Post Articolo