PRESTITI E SOSPENSIONE MUTUI. LA BANCA AL SERVIZIO DEL TERRITORIO: IL LAVORO DELLA BCC DI FLUMERI

adsense – Responsive Pre Articolo

Uno degli aspetti che stanno emergendo con forza, nel corso dell’epidemia covid-19, è ovviamente quello economico. Sono oltre 2.000 le richieste dei Soci e Clienti, tra sospensioni dei mutui, anticipo cassa integrazione e finanziamenti art. 13 del Decreto Liquidità che, in poco più di un mese, sono state lavorate dalla BCC di Flumeri. Questa è la mole di lavoro che sta gestendo, in questa fase di emergenza, la nostra BCC – riferisce il Direttore generale Vito Granauro -. Un carico di lavoro, normalmente smaltito in 6 mesi, siamo riusciti a gestirlo in tempi molto più brevi, riconvertendo parte del Personale e riducendo al minimo i tempi della burocrazia. Ciò merito anche della collaborazione prestata dagli Studi Commerciali della zona e della compostezza tenuta dalla clientela”.  

“Grazie alla collaborazione di tutto il Personale, sia presso gli Sportelli, sia presso gli Uffici Centrali – spiega il Presidente Maria Rosaria Di Paola – e grazie alla tecnologia, siamo riusciti a snellire le procedure, pur nel rispetto della normativa e della documentazione necessaria a supporto delle domande. Siamo fieri di poter stare al fianco delle nostre famiglie e di sostenere le nostre Imprese con finanziamenti a tassi veramente irrisori. Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di favorire la propria clientela con l’applicazione di condizioni molto al di sotto di quanto stabilito dal Decreto Liquidità”.

Continua incessante, quindi, l’opera di supporto della BCC di Flumeri a favore del proprio territorio. Oltre alla donazione di 250mila euro agli ospedali della zona, per tutto il periodo dell’emergenza, la Banca è sempre stata vicino alla propria clientela, senza chiudere gli sportelli e continuando ad erogare tutti i servizi bancari e finanziari.

Tutti gli interventi posti in essere – aggiunge il Direttore –sono stati velocizzati al massimo, proprio per permettere a Imprese e piccoli Imprenditori, di avere le giuste risorse economiche per una sana e robusta ripartenza, allorquando vi sarà l’apertura generalizzata delle attività. Il Presidente ha parole di elogio per il Personale della Banca:

“Abbiamo tutti ringraziato i medici, gli infermieri, le forze dell’ordine che nell’emergenza hanno svolto un lavoro immane. Ma un grazie va anche al nostro Personale che, impavido, ha altrettanto svolto il proprio lavoro in prima linea, consapevole dell’importanza delle proprie prestazioni al servizio dei Soci e dei Clienti”.

adsense – Responsive – Post Articolo