SANT’ANGELO DEI LOMBARDI. Libreria urbana, dai piccoli segnali per nuovi spazi culturali.

adsense – Responsive Pre Articolo

Si è tenuto presso il Castello degli Imperiale di Sant’ Angelo dei Lombardi l’inaugurazione della prima libreria urbana dedicata ai bambini. Nella splendida cornice i giovani lettori hanno manifestato interesse e coinvolgimento genuino nella lettura dei libri proposti. Un sorriso collettivo che ha coinvolto genitori e le amministratrici del Comune di Sant’Angelo. Presenti le assessore Antonella Guerriero e Valeria Braccia, con il contributo fattivo dell’assessore Gianluca Antoniello.

L’idea della piccola libreria urbana è l’inizio di un progetto complessivo che coinvolgerà nel breve periodo diverse fasce di età e più aree di intervento. Il progetto denominato “SpIc, spazi in Comune” rientra nella riqualificazione culturale che vedrà il rilancio del centro sociale anche attraverso la predisposizione di progetti in itinere per un borgo, come quello di Sant’Angelo dei Lombardi, al centro di interessi collettivi. Si inizia con i bambini e anche attraverso il riappropriarsi degli spazi che si realizzeranno nella mediateca, nello spazio lettura dedicato ai più piccoli, negli spazi fab-lab e coworking, un’ulteriore accelerazione verso una modernità e nuovi segnali richiesti dalle nuove esigenze culturali.

SANTANGELO DEI LOMBARDI.  Libreria urbana, dai piccoli segnali per nuovi spazi culturali. SANTANGELO DEI LOMBARDI.  Libreria urbana, dai piccoli segnali per nuovi spazi culturali. SANTANGELO DEI LOMBARDI.  Libreria urbana, dai piccoli segnali per nuovi spazi culturali. SANTANGELO DEI LOMBARDI.  Libreria urbana, dai piccoli segnali per nuovi spazi culturali.

adsense – Responsive – Post Articolo