CASERTANO. LA FONDAZIONE CARDITELLO RICORDA E.A.MARIO. Con un Concerto-evento della Toni Cosenza Ensemble, promosso dall’Associazione “Guido Dorso”

adsense – Responsive Pre Articolo

Il Poeta della leggenda del Piave E.A.Mario, verrà ricordato domenica 16 dicembre p.v., alle ore 17:00, presso la Sala Monta del Sito del Real sito di Carditello, in località San Tammaro (Caserta), a conclusione del programma di eventi culturali e artistici promossi per il 2018 dalla Fondazione Carditello, presieduta da Luigi Nicolais. La manifestazione, è promossa, nel quadro delle celebrazioni del Centenario della Grande Guerra, ed il concerto-evento “Vi racconto e canto E.A.Mario” eseguito dalla Toni Cosenza Ensemble è promosso dall’Associazione “Guido Dorso”, presieduta da Nicola Squitieri. Il concerto – che sarà presentato dal giornalista Ermanno Corsi – è già stato ospitato con successo di pubblico e di critica, dal Conservatorio di Santa Cecilia di Roma per AssoArma e dalla Scuola Militare Nunziatella di Napoli. L’evento si avvale dell’alta Adesione del Presidente della Repubblica e intende ricordare tutti i Caduti della Grande Guerra. Nell’occasione verrà consegnato il Premio Dorso 2018 al Prof. Vittorio De Cesare per il suo lungo e fecondo impegno scientifico e culturale.

La Fondazione Real sito di Carditello è stata costituita il 25 febbraio 2016, dal Ministero per i beni e le attività culturali e il turismo, dalla Regione Campania e dal Comune di San Tammaro per promuovere la conoscenza, il recupero e la valorizzazione del real sito e delle aree ad esso annesse. Il complesso monumentale acquisto dallo Stato l’8 gennaio 2014, rientra in un più ampio progetto di promozione di itinerari turistici integrati con le altre residenze borboniche della provincia di Caserta. Costruito da Ferdinando IV di Borbone nel 1787, il sito fu destinato all’allevamento e alla selezione di cavalli di razza reale e alla produzione agricola e casearia. Dopo alterne vicende che hanno visto negli anni un progressivo declino di Carditello, il complesso monumentale vede oggi finalmente con la nascita della Fondazione, presieduta da Luigi Nicolais, il suo pieno recupero funzionale attraverso una completa fruizione pubblica del sito ed una riproposizione delle sue originarie attività produttive.

C.S.

 

 

 

adsense – Responsive – Post Articolo