SANTA MARIA A VICO (CE). Festa della Repubblica, il sindaco Pirozzi premia il professor Sgambato davanti agli alunni dell’Ic “Giovanni XXIII” ed ai neo-maggiorenni: «Il professore sia da esempio: non scoraggiatevi e siate ottimisti»

adsense – Responsive Pre Articolo

Si sono tenute questa mattina (venerdì 31 maggio) le celebrazioni per la Festa della Repubblica a Santa Maria a Vico. Il corteo, partito da piazza Umberto I ed accompagnato dalla Banda musicale della Scuola di formazione musicale “Start Music Academy”, guidato dall’Amministrazione comunale e con la partecipazione di una rappresentanza degli alunni dell’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII” e delle associazioni del territorio, è giunto in piazza Roma dove è posto il monumento ai caduti comunale.

Qui, dopo il momento di preghiera e benedizione affidato a don Carmine Pirozzi (parroco di San Nicola Magno), è stata posta la corona in memoria dei caduti di tutte le guerre. Poi è stato il momento dei saluti delle autorità. «Oggi quel 2 giugno del 1946 ci appare lontano, come il costo pagato: oltre 400mila vite umane, tra soldati e civili. Ecco perché è importante celebrarlo: siamo fortunati e privilegiati ad essere nati in un paese libero e democratico. Abbiamo anticipato la manifestazione ad oggi per consentire la presenza degli alunni e coinvolgerli in un giorno così importante, che non deve essere trascurato dalle nuove generazioni. A voi giovani presenti oggi qui affidiamo il compito di continuare a mantenere vivi i valori sanciti dalla nostra Carta Costituzionali: avete il compito di difenderli e coltivarli ogni giorno. Ai 18enni consegneremo la copia della Costituzione: difendetela, leggetela, capitela, fatela vostra. Voi siete quotidianamente nei nostri pensieri, consapevoli delle difficoltà che affrontate. Colgo questo opportunità per appellarmi al Governo affinché crei condizioni necessarie per far ripartire il mercato del lavoro, dando così a questi giovani quella dignità che la nostra Costituzione sancisce. Al professor Alessandro Sgambato va il nostro ringraziamento per aver condiviso questa giornata e celebrato con noi la Festa della Repubblica», ha affermato il sindaco Andrea Pirozzi.

«E’ bello essere qui. Perché noi rappresentiamo un segmento formativo per la coscienza civica dei nostri alunni, in maniera che un domani possano diventare cittadini attivi e responsabili», ha detto la dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII, Carmen Crisci, introducendo alcuni momenti di riflessione elaborati dagli studenti presenti.

Successivamente è stato il momento del professor Alessandro Sgambato, recentemente nominato Direttore scientifico dell’Irccs-Crob. «Non so come ringraziarvi per l’invito e voglio fare sentiti complimenti per aver avuto l’idea di farla oggi, in modo da coinvolgere i ragazzi. Questo riconoscimento mi onora e mi riempie di tanta responsabilità ma lo accetto volentieri perché lo considero un riconoscimento, non tanto a me stesso, quanto a questa terra che mi ha dato le origini e visto muovere i primi passi, dandomi le basi e le fondamenta che mi hanno permesso di arrivare fin qui oggi. Quello che sono riuscito a fare lo devo alla mia famiglia, alla scuola ed alla comunità che mi hanno messo nelle condizioni di percorrere la strada che ho fatto, insegnandomi quei valori che sono gli stessi che ritroviamo nella nostra Carta Costituzionale. Il primo messaggio che vorrei lasciare a questi ragazzi è di essere fermamente convinti che l’impegno prima o poi premia. Vedo tanti ragazzi, che vivono il momento in cui si comincia a pensare al futuro. Li invito, nella scelta del futuro professionale, di non lasciarsi ingannare da considerazioni di tipo economico od occupazionale ma di perseguire le proprie inclinazioni, i propri istinti, le proprie aspirazione, avere un segno. Tenendo presente che ciascuno di noi ha delle inclinazioni e dei talenti diversi: bisogna perseguirle e farlo con passione perché, prima o poi nella vita, ci saranno delle difficoltà e degli ostacoli da superare; se uno sta perseguendo una strada che ha scelto con passione saranno superati tranquillamente. Perseguite con convinzione un obiettivo chiaro e preciso che vi permetta di esprimere le nostre passioni perché, se si fa così, prima o poi si possono raggiungere tutti gli obiettivi, anche quelli che magari all’inizio non si pensava di poter raggiungere», ha detto Sgambato cui poi il sindaco Pirozzi ha consegnato una targa.

«Sgambato è un esempio, ai giovani dico: non scoraggiatevi e siate ottimisti; bisogna lottare ma poi i risultati arrivano; perciò non avviliamoci ed abbiamo fiducia», ha detto in chiusura, il sindaco Pirozzi, prima di consegnare con gli assessori Veronica Biondo (politiche giovanili) e Lidia Pascarella (affari generali) una copia della Costituzione a tutti i neo-maggiorenni presenti.

SANTA MARIA A VICO (CE). Festa della Repubblica, il sindaco Pirozzi premia il professor Sgambato davanti agli alunni dellIc Giovanni XXIII ed ai neo maggiorenni: «Il professore sia da esempio: non scoraggiatevi e siate ottimisti»SANTA MARIA A VICO (CE). Festa della Repubblica, il sindaco Pirozzi premia il professor Sgambato davanti agli alunni dellIc Giovanni XXIII ed ai neo maggiorenni: «Il professore sia da esempio: non scoraggiatevi e siate ottimisti»SANTA MARIA A VICO (CE). Festa della Repubblica, il sindaco Pirozzi premia il professor Sgambato davanti agli alunni dellIc Giovanni XXIII ed ai neo maggiorenni: «Il professore sia da esempio: non scoraggiatevi e siate ottimisti»SANTA MARIA A VICO (CE). Festa della Repubblica, il sindaco Pirozzi premia il professor Sgambato davanti agli alunni dellIc Giovanni XXIII ed ai neo maggiorenni: «Il professore sia da esempio: non scoraggiatevi e siate ottimisti»SANTA MARIA A VICO (CE). Festa della Repubblica, il sindaco Pirozzi premia il professor Sgambato davanti agli alunni dellIc Giovanni XXIII ed ai neo maggiorenni: «Il professore sia da esempio: non scoraggiatevi e siate ottimisti»

adsense – Responsive – Post Articolo