Ariano: il centro fieristico della Campania continuerà ad essere vetrina dei prodotti tipici locali. Il Tar accoglie ricorso IrpiniaCom contro Comunità Montana Valle Ufita.

adsense – Responsive Pre Articolo

happy young beautiful child have fun on eadow with soap bubbles toy

Stamani la sentenza del Tribunale Amministrativo di Salerno (727/2021 – Presidente Leonardo Pasanisi) che si è pronunciato definitivamente sul ricorso proposto dal Consorzio Irpiniacom di Ariano Irpino avverso la delibera nr. 140 del 26 novembre 2020 della Comunità montana dell’Ufita, con la quale la giunta esecutiva dell’ente aveva deliberato la concessione in locazione dell’immobile destinato ed utilizzato da anni come centro fieristico, al Consorzio Hirpinia AV composto dalle due imprese vincitrici dell’appalto per la costruzione della stazione Hirpinia.

Il TAR ha accolto il ricorso presentato dal Consorzio Irpiniacom, difeso dall’avvocato Giuseppe Bellaroba, ed annullato la delibera della giunta esecutiva della Comunità montana.

Il centro fieristico della Campania, dove dal 2012 in poi si sono svolte tantissime manifestazioni nazionali ed internazionali facendo affluire ogni volta migliaia e migliaia di visitatori e centinaia di aziende ed imprese sia locali che nazionali, conserva pertanto la sua importantissima destinazione d’uso consistente nella promozione dei prodotti tipici dell’Ufita; la destinazione, del resto, prevista nello stesso finanziamento, in corso di completamento, di 5 milioni di euro erogato dalla Regione Campania e che deve essere tuttora completato.

Gli amministratori del consorzio Irpiniacom hanno accolto con gioia la pronuncia del Tar e riprendono a lavorare sul proprio progetto di piattaforma digitale e contemporaneamente fisica che potrebbe avere, come ci si augura, il suo indispensabile fulcro proprio nel centro fieristico in Valle Ufita.

La concomitanza della nascita della stazione Hirpinia proprio a due passi dal complesso costituisce, anzi, un motivo in più per valorizzare ed incrementare le attività che possono ivi svolgersi, in maniera che attorno alla nuova grande opera non vi sia quel “deserto” che le amministrazioni dei comuni vicini dichiarano di voler scongiurare.

Un complesso fieristico in attività permanente, sede operativa di centinaia di aziende del territorio irpino per una migliore e più proficua commercializzazione dei propri prodotti e servizi, offerti contemporaneamente in vendita diretta e sul web in tutto il mondo, costituisce un connubio eccezionale a ridosso di una stazione dove possono confluire incessantemente e facilmente migliaia di visitatori e turisti.

adsense – Responsive – Post Articolo