A Bologna arriva la “Pet-Education”. Ecco di cosa si tratta

adsense – Responsive Pre Articolo

 Un asilo nido di Bologna ha aperto le porte,lo scorso martedì,a Boris -un dolcissimo golden retriever – dando vita ad un progetto di “pet-education”. I bambini,dopo aver intrapreso,lo scorso anno,un progetto centrato sull’educazione all’aperto, con l’allestimento di angoli del giardino con la collaborazione di associazioni o enti del territorio esperti in materia (Fondazione Villa Ghigi). Ora, con Boris (accompagnato da una educatrice specificatamente formata), c’è un ulteriore elemento innovativo, con un percorso sperimentale di pet education: un progetto che “possa aprire opportunità di formazione e arricchimento anche per altri servizi educativi del territorio di Bologna”. Il tema della “pet-education” serve ai bambini per conoscere e approcciare con l’animale ma anche perché l’animale stesso sia da supporto per la formazione e l’educazione dei bambini i quali impareranno ad interagire con Boris servendosi di un linguaggio non verbale ma fatto di gesti, cure ed amore. (Carla Carro)

adsense – Responsive – Post Articolo