Accoltella a morte la moglie e poi si uccide davanti alla figlia 12enne

adsense – Responsive Pre Articolo

Auto Polizia

Un caso di femminicidio è avvenuto la notte scorsa a Vigevano, in provincia di Pavia. Secondo quanto riporta Ansa, un uomo di 55 anni ha accoltellato a morte la moglie e poi si è ucciso.

L’omicidio suicidio è avvenuto poco prima della mezzanotte di ieri, in una casa in via Ivrea, in una zona residenziale alla periferia di Vigevano. L’uomo si chiamava Luca Adamo ed era un appuntato scelto della guardia di finanza, in servizio alla compagnia di Corsico (Milano). La moglie si chiamava Erika Cavalli, 38 anni ancora da compiere. Secondo gli ultimi accertamenti, l’uomo si sarebbe sparato non con la pistola d’ordinanza, come riportato in un primo momento, ma con un’altra pistola che possedeva.

La coppia non era sposata, ma convivente e aveva una figlia di 12 anni che, a quanto si apprende, era in casa al momento dei fatti. È stata lei a dare l’allarme, telefonando a un parente. Sul posto è accorsa un ambulanza del 118, insieme agli agenti del commissariato di polizia di Vigevano. Gli operatori sanitari, però, hanno potuto solo accertare la morte di entrambi i coniugi.

Sembra che il finanziere fosse molto geloso della moglie e che la donna avesse intenzione di separarsi. La donna si sarebbe anche rivolta alle forze dell’ordine per avere consigli, ma a carico dell’uomo non risultano denunce. Sul caso indaga la polizia di Vigevano.

adsense – Responsive – Post Articolo