Addio cimiteri, in Italia sbarca il bosco sacro: aperto il crowdfunding

adsense – Responsive Pre Articolo

Addio lapidi di marmo e fiori di plastica. Per ricordare il nostro caro che non c’è più, faremo visita ad un albero ai cui piedi sono state interrate le sue ceneri. Il defunto rientrerà così a pieno nel ciclo della natura. In Italia alcune aree boschive acquisteranno una speciale sacralità grazie al progetto “Boschi Vivi”, nato dall’idea di 4 giovani che si propongono di offrire un’alternativa alle classiche sepolture nel cimitero a cui siamo abituati.

La start up ha già vinto dei premi e si avvicina alla realizzazione del suo primo “bosco vivo”, grazie all’apertura, in questi giorni, del crowdfunding per raccogliere 10mila euro di fondi. Si troverà in Liguria, a Martina d’Olba (SV), ad un’ora di strada da Genova, e sarà inaugurato a primavera 2018. Se il primo bosco al cui interno si trovano gli alberi sacri avrà successo, ne seguiranno molti altri, ovunque si trovi un bosco raggiungibile.

Addio cimiteri, in Italia sbarca il bosco sacro: aperto il crowdfundingI vantaggi dell’idea di questa sepoltura ecologica, che già esiste come realtà all’estero, sono tanti: la cooperativa di Boschi Vivi prende in gestione da privati o amministrazioni pubbliche un’area boschiva in stato di abbandono e la ripristina, rendendola fruibile per la comunità grazie alla manutenzione dei sentieri e delle alberature, rientrando poi dei costi grazie ai proventi delle sepolture. Come indicato sul sito, “i prezzi dipendono dal diametro del tronco, dalla posizione e grado di accessibilità dell’albero.”

Addio cimiteri, in Italia sbarca il bosco sacro: aperto il crowdfundingIl bosco si configura come luogo di pace e raccoglimento per eccellenza, atto a dimostrare il fluire della vita lenendo con dolcezza il dolore della perdita: non sono previsti grossi cambiamenti all’ambiente naturale se non per le targhe commemorative. Gli interessati verranno accompagnati in una visita che porterà poi alla scelta dell’albero: l’esemplare potrà essere dedicato ad un’unica famiglia ma sono previsti anche posti “in comunità”, in coppia (albero partner) e quelli dedicati agli amici animali. Una cerimonia suggellerà l’interramento delle ceneri.

La pagina Facebook di Boschi Vivi: www.facebook.com/BoschiVivi/

Addio cimiteri, in Italia sbarca il bosco sacro: aperto il crowdfunding

adsense – Responsive – Post Articolo