ALAMANACCO IRPINO. Venerdì 24 aprile 2020

adsense – Responsive Pre Articolo

a cura di Grazia Russo

24 aprile, venerdì San Fedele da Sigmaringen, Sacerdote e martire 

Il viatico

A quei tempi i rintocchi della campana non erano sempre gli stessi. Quando un vecchio era in punto di morte, la campana suonava i rintocchi dell’agonia. Intanto dalla chiesa si partiva il parroco con il Santissimo Sacramento, affiancato da due chierichetti che alternativamente suonavano una campanella ciascuno, una più debole, l’altra più cupa.

Le donne, indossato un mantello, uscivano di casa e seguivano il parroco cantando: “Salutate ogni momento Gesù mio nel Sacramento…”

La piccola folla di fedeli, arrivata all’uscio della casa del moribondo, aspettava continuando a cantare e a pregare per la sua anima, mentre il parroco gli portava gli ultimi conforti religiosi.

Il mormorio della gente in preghiera, i rintocchi della campana e lo scampanio martellante dei chierichetti dovevano di certo giungere al capezzale del poveretto…

adsense – Responsive – Post Articolo