ALMANACCO IRPINO. Domenca 5 aprile 2020

adsense – Responsive Pre Articolo

a cura di Grazia Russo

5 aprile, domenica Le Palme 

Palma benedetta e incenso Santo,

Dio ci liberi dal malocchio e dai lampi.

Vieni Madonna, dal lungo cammino, porta solo bene a casa mia!

Usanze di un tempo 

Benedetta la palma e donata a parenti ed amici in segno di pace, un ramoscello si riportava a casa e si infilava tra i ferri della spalliera del letto. E là restava fino all’anno successivo, sostituita dalla nuova palma. Si credeva che durante la notte proteggeva chi riposava dalle tentazioni del demonio e dalle anime dannate che vagavano al buio.

Ancora oggi è pia usanza recare un rametto di olivo benedetto sulla tomba dei cari defunti, perché la palma simboleggia la speranza di resurrezione.

Una pioggia in questa giornata propizia un’abbondante mietitura, come testimonia il proverbio: “Palme bagnate, spighe ingrossate”. E per di più promette tempo buono per il giorno di Pasqua: “Se piove sull’albero d’ulivo, non può piovere sulle uova pasquali”

adsense – Responsive – Post Articolo