ALMANACCO IRPINO. Giovedì 21 maggio 2020

adsense – Responsive Pre Articolo

a cura di Grazia Russo

21 maggio, giovedì San Vittorio, invocato contro fulmini e grandine

 Magia tempestaria 

Nella nostra civiltà prevalentemente agricola, per scongiurare gli effetti devastanti di improvvise grandinate che avrebbero danneggiato le coltivazioni i contadini usavano varie pratiche rituali:

A Mirabella i contadini incrociavano una roncola e una scure e le legavano all’uscio della casa in campagna o davanti al pagliaio, puntando le parti taglienti verso l’alto, affinché tenessero lontano temporali e grandine.

Oppure c’era chi sparava contro il cielo per far disperdere le nubi cariche di grandine che avrebbero rovinato tutto il loro raccolto.

 

 

adsense – Responsive – Post Articolo