Ariano Irpino, 25 novembre giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

adsense – Responsive Pre Articolo

Si è concluso, nel primo pomeriggio di oggi 25 novembre 2019, il convegno per l’inaugurazione del “Centro di Prima Assistenza Psicologica Vittime di violenza legate a dinamiche addiction – Percorso rosa“, presso l’ospedale Frangipane di Ariano Irpino.

All’evento, ideato e promosso dall’ASL di Avellino, sono intervenuti, numerose   personalità delle istituzioni politiche e della magistratura. Erano presenti in sala, anche esponenti del variegato mondo associativo del terzo settore: Enrico Franza (Sindaco di Ariano Irpino ) , Maria Morgante (Direttore Generale ASL Avellino ), Aldo Policastro ( Procuratore della Repubblica Tribunale di Benevento), Marina Rinaldi (Assistenza Interventi Sociosanitari), Biagio Zanfardino (Funzionario Esperto Policy Regione Campania), Filomena Romano (Direttore SERD), Rosaria Bruno (Responsabile Progetto Rosa), Domenica Lomazzo (Consigliera Parità della Regione Campania), On. Rosetta D’Amelio (Presidente Consiglio Regionale della Campania). Ha moderato il dibattito Annarita De Feo (Giornalista).

Molti, sono stati gli interventi, tra cui quello del Procuratore della Repubblica Aldo Policastro, che a margine alla domanda se le leggi ci sono ha risposto “le leggi attuali sono valide e il nostro impegno come procura, ma, anche di tutta la magistratura è quello di applicarle per contrastare la violenza contro le donne e i minori , un fenomeno sempre più frequente. Voglio però, che l’opinione pubblica, veda la magistratura come amica, a cui rivolgersi in caso di necessità “

Anche, gli altri interventi succedutisi, sono stati quasi tutti unidirezionali, nell’offrire supporto sociale alle vittime di violenza e nel contempo individuare un percorso condiviso, di come, contrastare questo aberrante fenomeno. Ci siamo limitati a riportare una sintesi del Procuratore di Benevento e della responsabile delle parità della Regione Campania ., entrambi “front line“, contro la violenza sulle donne.

Domenica Lomazzo lei è costantemente presente alle manifestazioni sulle parità che si tengono in alta Irpinia, oggi però è una giornata particolare? “certo oggi è la giornata che si celebra l’impegno del mondo intero per contrastare l’odioso fenomeno della violenza sulle donne. Quello che stiamo facendo stamattina qui, è un percorso importante perchè atteso appunto ad accogliere le vittime di violenza anche dal versante psicologico e quindi sono iniziative importanti, che aldilà delle celebrazioni, che si fanno in tutto il territorio nazionale stiamo facendo appunto qualcosa di concreto, insomma un’azione concreta. Certo, per contrastare il fenomeno della violenza sulle donne c’è bisogno appunto di mettere in piedi un potente programma per incrementare il lavoro femminile e da questo versante renderlo libero economicamente. Poi evidentemente bisogna incidere sulla cultura del nostro territorio e del nostro popolo, quindi ben venga l’educazione di genere, nelle scuole di ogni ordine e grado.

Le leggi attuali per contrastare il fenomeno del femminicidio, sono appropriate o vanno incrementate?. “Le leggi che abbiamo sono abbastanza valide , il problema è quello di farle applicare sul territorio. Perchè , c’è il codice rosso che velocizza quelli che sono i processi per violenza, a danno delle donne. Però, ci rendiamo conto , che appunto i processi si celebrano ancora in maniera molto tardi, per cui poi la donna resta senza tutela. Perchè spesso e volentieri, sia li carnefice che la donna sono liberi , e la donna rischia di essere ancora vittima di ennesima violenza. Quindi, bisogna fare in modo, che le leggi che ci sono, bisogna farle attuare, in maniera brevissima e concreta.

L’On. D’Amelio, ha concluso il dibattito con un brevissimo intervento, recitando anche una poesia.

Carmine Martino

adsense – Responsive – Post Articolo