Ariano, si indaga sul decesso di Giusy Grasso alla stazione di Bologna

adsense – Responsive Pre Articolo

Si cerca di far luce sulla morte di Giusy Grasso, la 40enne deceduta improvvisamente mentre aspettava il treno a Bologna. Oltre ai messaggi di cordoglio della comunità, il giorno dopo la tragedia commuovono le parole del figlio Carmine Perna: «Usa il tuo sorriso per cambiare il mondo. Non lasciare che sia il mondo a cambiare il tuo sorriso, questo mi hai insegnato». La cittadina di Ariano Irpino ancora non può credere a quanto accaduto: “Una persona splendida, la ricorderemo così – scrive Francesca Cassiodoro – dove passava lasciava il suo sorriso”. Ci sarebbe una denuncia querela presentata alla Procura di Bologna  a firma del marito e del figlio maggiorenne della donna. Il legale della famiglia avrebbe già chiesto il sequestro della cartella clinica depositata presso il reparto di Ortopedia dell’ospedale Rizzoli di Bologna e la scheda di dimissioni successiva alle terapie effettuate. Chieste anche le descrizioni delle procedure di intervento effettuate tra 118 e personale di Trenitalia a Bologna.

adsense – Responsive – Post Articolo