Arturo Iannaccone su firma della delega alla Città di Avellino, da parte del Governatore della Campania, per l’attuazione del Programma Integrato Città Sostenibile.

adsense – Responsive Pre Articolo

Con la firma della delega alla Città di Avellino, da parte del Governatore della Campania,  per l’attuazione del Programma Integrato Città Sostenibile si potranno realizzare gli interventi previsti nel Documento di Orientamento Strategico, espressione della cosiddetta programmazione partecipata, per oltre 18 milioni di euro approvato dal Consiglio Comunale nell’ultima seduta prima del voto di primavera e proposto dalla Giunta Foti.

Gli obiettivi più rilevanti del DOS riguardano il superamento dell’emergenza abitativa nella frazione Valle con l’abbattimento dei prefabbricati pesanti e la costruzione di nuovi edifici, la realizzazione di un Istituto di Ricerca collegato al Centro per l’Autismo, il restauro dell’Antica Dogana con l’insediamento di un centro servizi per giovani al fine di iniettare linfa vitale nel nostro Centro Storico,  la riqualificazione dell’accesso est alla Città con interventi nell’ottica della Smart City su via Francesco Tedesco e Corso Umberto.

Ben due milioni di euro, inoltre, saranno destinati alle attività artigianali e commerciali del Centro Storico per rilanciare settori che più di tutti hanno sofferto e soffrono la crisi.

Un pacchetto di interventi destinato a far crescere l’economia cittadina e a creare un modello di Città sempre più inclusivo.

 Esprimo grande soddisfazione per il fatto le proposte dell’Amministrazione Foti,  condivise dalla maggioranza dell’epoca e fatte proprie del Consiglio Comunale, raggiungano questo traguardo importante della firma della delega testimonianza anche dell’efficienza e della grande professionalità del Servizio Strategico Europa del Comune di Avellino e degli uffici Urbanistica e Lavori Pubblici che hanno lavorato in sinergia.

 Arturo Iannaccone  ex assessore Fondi Europei ed Attività Produttive Comune Avellino

adsense – Responsive – Post Articolo