ATRIPALDA (AV) – Danneggia il sensore dell’impianto di allarme: identificato e denunciato dai Carabinieri un trentenne, allontanato con foglio di via.

adsense – Responsive Pre Articolo

I Carabinieri del N.O.R.M. – Sezione Operativa della Compagnia di Casoria, al termine delle indagini svolte in ordine ad una fiorente attività di spaccio posta in essere presso l’abitazione di un giovane di Caivano, detenuto agli arresti domiciliari per reati in materia di stupefacenti hanno predisposto a partire dal mese di settembre, mirati servizi di osservazione.
Nel corso delle investigazioni i militari hanno sequestrato modiche quantità di sostanza stupefacente di tipo cocaina venduta presso il domicilio di uno degli indagati.
I servizi svolti dai Carabinieri hanno documentato che le numerosissime cessioni di droga hanno avuto luogo all’interno del cortile dell’abitazione del giovane e sotto la direzione del medesimo anche nei rari casi in cui quest’ultimo non era presente personalmente. Lo stesso è stato coadiuvato di frequente nella condotta illecita dalla donna che con lui conviveva e dalla loro vicina avente funzioni di collaboratrice domestica occasionale.
Le fonti di prova sono state avvalorate in maniera inequivocabile dalle dichiarazioni degli acquirenti e dalle individuazioni fotografiche effettuate dai medesimi.
Il GIP del Tribunale di Napoli Nord, sulla scorta di quanto emerso dall’attività di indagine ha emesso ordinanza di applicazione di misura cautelare personale in carcere nei confronti dell’uomo e  la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti della propria convivente e della donna di servizio, anch’esse chiaramente coinvolte nelle attività di spaccio.

adsense – Responsive – Post Articolo