Attualità. Quali sono gli antinfiammatori naturali più efficaci per curare i dolori?

adsense – Responsive Pre Articolo

Non sempre utilizzare farmaci antinfiammatori può essere una soluzione ideale alle proprie condizioni fisiche, in quanto l’utilizzo prolungato potrebbe provocare effetti collaterali o danni alla salute. Onde evitare di utilizzare troppe sostanze chimiche, esistono numerosi rimedi naturali, piante, cibi, oli ed erbe, che leniscono il dolore e sono un vero toccasana per diversi tipi di infiammazione, in quanto sono antinfiammatori naturali. I dolori provocati dal mal di testa, i problemi allo stomaco, l’insonnia, gli stati d’ansia, i dolori alle articolazioni, possono essere curati con rimedi naturali privi di effetti collaterali, per saperne di più basta fare una ricerca sul web. Ecco quali sono alcuni antinfiammatori naturali più efficaci per curare diversi tipi di dolori.

Attualità. Quali sono gli antinfiammatori naturali più efficaci per curare i dolori?

Piante ed erbe

Esistono numerose piante che costituiscono una cura fitoterapica, come l’aloe vera, che possiede proprietà lenitive e disinfettanti, particolarmente indicata per i disturbi intestinali, come ulcera, gastrite, colite e le infiammazioni alle mucose. È possibile assumerla sotto forma di olio, crema o gel.

I fiori e le foglie della malva, possiedono numerose sostanze benefiche per tutto l’organismo, sono particolarmente indicati per alleviare i problemi delle mucose, la tosse grassa e anche le infiammazioni intestinali. Sono particolarmente utili per alleviare i disturbi dovuti alle infezioni vaginali e anche per il mal di denti.

Una delle sostanze che negli ultimi anni sta avendo successo, è il CBD contenuto nella cannabis, in quanto agisce sul sistema endocannabinoide, ossia favorisce l’inibizione dei neurotrasmettitori che controllano il dolore. Le sue proprietà sono benefiche per l’organismo, non è tossico e non contiene THC, il principio psicoattivo della marijuana. È utile per curare i dolori articolari come il mal di schiena cronico, la sciatalgia, il colpo della strega, ma anche i dolori reumatici e l’artrite. Le sue proprietà rilassanti e distensive, aiutano a lenire i dolori e i fastidi dovuti a ansia, stress e insonnia. È utile anche per lenire i dolori mestruali, in quanto calma le contrazioni dell’utero femminile.

Spezie e alimenti: gli antinfiammatori da tavola

Anche a tavola è possibile sfruttare le proprietà naturali che gli alimenti contengono. Ad esempio, l’ananas consente proprietà decongestionali per il sistema linfatico e circolatorio e anche bromelina. È indicato per alleviare gli ematomi, i traumi articolari e muscolari, la cellulite e le tumefazioni del post operazione.

La curcuma è una spezia che possiede numerose proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, è utile per lenire i dolori muscolari, l’artrite e il mal di denti. È anche un ottimo rimedio per curare le intossicazioni. Lo zenzero appartiene alla stessa famiglia di piante della curcuma ed è ricco di vitamine e antiossidante.

Per chi ama i sapori piccanti, il peperoncino stimola la digestione e depura l’organismo, quindi tiene a bada i dolori allo stomaco provocati da un eccesso di alimentazione. È utile per accelerare il metabolismo ed è un analgesico naturale per alleviare il mal di testa, i dolori articolari e le eruzioni cutanee. È sconsigliato per chi soffre di problemi allo stomaco.

È possibile assumere questi alimenti, erbe o spezie sotto forma di olio, crema, oppure includerli nella propria dieta per avere gli effetti antidolorifici.

adsense – Responsive – Post Articolo