Avella. Al “Biancardi”, le luci della ribalta si accendono sulle eccellenze dell’Imprenditoria e sulla Scuola. Si consegnano domani i riconoscimenti premiali dell’Anfiteatro d’Argento, simbolo della città

adsense – Responsive Pre Articolo

Avella. Al “Biancardi”, le luci della ribalta si accendono sulle eccellenze dell’Imprenditoria e sulla Scuola. Si consegnano domani i riconoscimenti premiali dell’Anfiteatro d’Argento, simbolo della cittàAlla cerimonia interverranno  il presidente della Provincia di Avellino, Domenico Biancardi, l’on.le Vincenzo Alaia, vicepresidente della Commissione regionale per la Sanità e il dottor Salvatore Guerriero, direttore nazionale di Pmi International. Testimonial d’onore, Daniela Prevete, in arte Daniela Mora, la cantante baianese protagonista a settembre scorso del Festival canoro di Sanremo in lingua napoletana.  Gli onori di ospitalità saranno resi dal vicesindaco, la dottoressa Antonla Caruso. Presentano, le giornaliste Antonietta Gnerre e Martina Giugliano.

 Gianni Amodeo

Impresa e lavoro: un rapporto di reversibilità che fa da ancoraggio all’economia produttiva

e reale, per promuovere la crescita della società nella legalità e nella trasparenza delle libere iniziative di mercato, configurate dalla Carta costituzionale. Sono i fattori basilari, con cui si formano, consolidano  ed alimentano le condizioni in grado di garantire per il presente una realtà sociale vivibile, guardando al futuro, a fronte delle dinamiche imposte dalla globalizzazione dei mercati, su cui le innovazioni tecnologiche e lo sviluppo del web  esercitano una  incisiva e forte spinta propulsiva, per la quale trasformazioni e cambiamenti sono ormai costanti  e permanenti, tanto che l’utilizzabile oggi, è …. obsoleto domani. E’ il modello dell’economia multipolare, che, per di più, fa interagire Occidente e Oriente come mai è avvenuto, rappresentando  la vera e nuova frontiera dell’ Economia-mondo identificativa del Terzo Millennio che non conosce più limiti e confini circoscritti, retaggio di tempi sempre più lontani. E’ l’ Economiamondo, in cui la centralità della Terra e dei Mari  si è ormai dilatata verso gli orizzonti  indeterminati e mutevoli del Cielo\ Spazio  sulle cui vie si muove di tutto e di più veicolato dall’intelligenza artificiale e dagli effetti speciali della combinazione informatica- cibernetica.   

E’ lo scenario, in cui le piccole e medie imprese hanno pur sempre un ruolo ed una funzione di fondamentale rilevanza civile, specie nel Sud, costituendo il tessuto che genera produzione e lavoro. Sono- le piccole e medie imprese– autentici presidi di tutela e salvaguardia sia delle risorse che del capitale umano dei territori; presidi che fanno da collante nella tenuta delle comunità locali, specie se  operano con spirito innovativo e di congruo profilo competitivo, per collocarsi attivamente nelle molteplici opportunità che i mercati interni e internazionali offrono.

            Si inserisce in questo contesto  l’ Anfiteatro d’Argento che arricchisce i suoi originari  ambiti premiali dedicati, per Statuto, alla valorizzazione del Patrimonio storicoartistico ed archeologico, di cui Avella\Abella, l’antica città italica fondata dagli Osci, è depositaria; è l’arricchimento  che dà il colpo d’ala all’importante iniziativa nata per promuovere le peculiarità e le vocazioni dell’area avellana, che vengono ora coniugate con l’istituzione della Sezione speciale per l’Imprenditoria. Una novità che per l’ Anfiteatro d’Argento-2018 si profila come una straordinaria Vetrina, per dare il giusto riconoscimento e il dovuto rilievo  sociale alle attività d’impresa strutturate e ben operose sui territori. Una scelta significativa, voluta dalla Pro Loco Abella e dalla Piccola Cometa “Alessia Bellofatto”, le associazioni promotrici del Premio Anfiteatro d’Argento, in stretta sinergia con la Pmi International,diretta dal dottor  Salvatore Guerriero, e con il patrocinio della RegioneCampania.

E va rilevato che le Associazioni promotrici dell’Anfiteatro d’Argento guardano con particolare interesse alla Scuola, quale fattore essenziale ed esclusivo per la formazione- nelle giovani generazioni– di quel capitale umano di conoscenze e competenze, di cui l’Imprenditoria, piccola, media e grande che sia ha bisogno. E non è affatto un caso, se ai “vertici”di programmazione e gestione delle piccole e medie imprese che reggono bene nel Sud, specie nell’ agroalimentare di qualità e nel manifatturiero  sono espressione di giovani  formatisi nelle Scuole superiori e nelle Università portatori di competenze specialistiche ben definite, dall’Economia al Marketing, dalla sicurezza e padronanza d’uso delle lingue straniere ai più disparati ambiti tecnologici e scientifici. Sono i giovani delle generazioni-Erasmus.

Ed ecco il quadro delle Eccellenze a cui domani- alle ore 18,00– saranno conferiti i riconoscimenti premiali  dell’Anfiteatro d’Argento.

Uniferm Srl- Calitri (Av)

Sodano group– Avella (Av)

Emmegi Gas-Pratola Serra (Avellino)

Eccellenze nolane-Nola (Città metropolitana di Napoli)

Axenso Srl-Milano

Azienda agricola Maietta-Avella (Avellino)

La 91 Petroli-Srl Palma Campania (Cittò metropolitana di Napoli)

Dentice Pantaleone. Montefredane (Avellino)

Ecochimica Stingo-Srl-Castellammare di Sytabia ( Città metropolitana di Napoli)

Luciano Srl-Avella (Avellino)

RBR Light-Srl- Calvi (Benevento)

Istituto statale d’Istruzione superioreDe’ Medici”- Ottaviano ( Città m.di Napoli)

Istituto statale d’Istruzione superiore De SanctisD’Agostino– Avellino

adsense – Responsive – Post Articolo