Avella. Chiara Cacace: “L’apertura del Museo è solo un punto di partenza”

adsense – Responsive Pre Articolo

“L’apertura del Museo ad Avella è e deve essere motivo di gioia ed orgoglio per tutti noi Avellani. È la nostra storia, la nostra cultura, le nostre radici, siamo Noi Avellani che vediamo non raggiunto un obiettivo semmai ridato al Paese ciò che gli è sempre appartenuto, noi abbiamo da anni un Museo ed in tanti di Noi probabilmente non lo hanno mai visitato. L’evoluzione dei tempi, della tecnologia e del digitale ha consentito oggi di realizzare un progetto più in linea con la modernità #MIA. Non lo definirei evento epocale e del secolo Semmai un punto di partenza che se accompagnato da una reale visione del Paese e del Mandamento globale con creazione di infrastrutture, rilancio per il commercio e l’artigiano, recupero delle Chiese, percorsi di enogastronomia e valorizzazione dell’ambiente potrebbe rilanciare il nostro territorio e portarlo fuori dalla migrazione di tanti giovani. Un evento non di mera comunicazione e facciata, ma di speranza e voglia di investire energie e vivere nella nostra Avella”. Chiara Cacace

adsense – Responsive – Post Articolo