AVELLA. Emergenza Coronavirus, il sindaco Biancardi domani incontra Prefetto e forze dell’ordine. “Basta con gli appelli”

adsense – Responsive Pre Articolo

Il caso Avella, con i positivi in continuo aumento, preoccupa non poco il primo cittadino avellano Domenico Biancardi che domani in video conferenza chiederà l’aiuto degli organi superiori per cercare di arginare il dilagare del virus nella cittadina archeologica.  Nel periodico incontro sull’ordine pubblico a cui il sindaco avellano, in qualità di Presidente della Provincia di Avellino, partecipa insieme ai responsabili delle forze dell’ordine (Carabinieri e Finanza) chiederà un aiuto concreto per cercare di mettere un freno ai comportamenti sconsiderati di parte dei suoi concittadini.  Una richiesta su tutte, intensificare i controlli da parte delle forze dell’ordine sul territorio visto che la macchina amministrativa attualmente è dotata solo di un vigile urbano e i Carabinieri di Avella sono già oberati di lavoro. “Le mie ordinanze restrittive purtroppo trovano il tempo che trovano se non sono supportate dai controlliafferma Domenico Biancardi e continua – domani concorderò le azioni necessarie affinchè  le prossime ordinanze siano oggetto di controllo capillare da parte di Carabinieri e Finanza, con nuovi uomini che dovranno affiancare quelli già all’opera, visto che il comune purtroppo non possiede uomini e mezzi per farle rispettare. E’ finito il tempo degli appelli alla responsabilità, visti i risultati, passiamo adesso ai fatti”.

adsense – Responsive – Post Articolo