AVELLA. Ieri è andato in scena l’Anfiteatro d’Argento. Foto e Video

adsense – Responsive Pre Articolo

d Sebastiano Gaglione 

Nel corso della giornata di ieri, Venerdì 2 Luglio, nella cornice estiva del Palazzo Baronale di Avella, si è svolta la settima edizione del “Premio Internazionale Anfiteatro d’Argento Imprenditoria 2020” presentato dalla “Pro Loco Abella” e condotto dai giornalisti Barbara Ciarcia e Nello Fontanella del quotidiano “Il Mattino”.

L’evento ha potuto contare anche su un ospite d’eccezione, il dott. Sergio Costa (Napoli, 22 aprile 1959) generale dei carabinieri, nonché ex ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare (carica ricoperta dal 1º giugno 2018 al 13 febbraio 2021, durante i governi Conte I e II). Una serata piacevole e armoniosa, impreziosita, ancor più, da un  intervento di lettura poetica di Antonietta Agnese e dalle mediazioni di carattere musicale del fisarmonicista Luca De Prisco.

– LA ORIGINI DEL PREMIO IN BREVE…

La storia del “Premio Internazionale Anfiteatro d’Argento” affonda le sue radici negli Anni Novanta con il duplice intento di valorizzare le eccellenze del territorio, sia nel campo della cultura e delle attività economiche, connesse allo sviluppo del territorio, sia per mettere in vetrina i giovani emergenti. Dopo diversi anni di assenza, tale premiazione è stata sposata dalla “PMI Internationale” di Salvatore Guerriero, confederazione che assiste le aziende nel mondo, aiutando ed assistendo i piccoli operatori a stare sui mercati internazionali per farli crescerli.

  • GLI INTERVENTI E LE MENZIONI ONOREVOLI…
  • Salvatore Guerriero (presidente della PMI), oltre a ringraziare i presenti e tutti coloro che hanno reso possibile l’evento, ha affermato “Ringrazio e mi complimento con le aziende presenti. Oggi fare l’imprenditore è davvero un atto di coraggio importante. Se oggi sono i qui presenti sono imprenditori è perchè si son fatti giorno per giorno sin da ragazzi, dedicando la loro vita completamente al lavoro, perchè i risultati non sono altro che il frutto della combinazione tra il lavoro ed il tempo.”
  • Pietro Caterini, ingegnere, nonché preside dell’Istituto Tecnico Agrario De Sanctis – D’Agostino di Avellino è stato premiato dal prof. Mimmo Vecchione, vicepresidente della PMI per svolgere il suo lavoro con la massima costanza, impegno e dedizione.
  • Generale Sergio Costa, ex ministro e rappresentante delle forze dell’ordine, ha fatto da sempre della tutela dell’ambiente una sua missione di vita (come affermato dal giornalista Nello Fontanella). Il generale non nasconde la sua emozione per il premio ricevuto: “Sono orgoglioso ed onorato di ricevere tale premio, in quanto me medesimo, Sergio Costa… ma credo che il premio vada in primis all’uniforme che indosso e a tutti coloro che indossano un uniforme in generale, perchè è attraverso questa uniforme che il cittadino intravede il senso dello Stato, il senso del disinteressato servizio al cittadino, di cui oggi si sente la necessità di riscoprire”. Si sofferma poi sulla questione dei “cambiamenti climatici “, citando le parole del segretario generale dell’ONU, che lo hanno fatto riflettere molto: “I mutamenti climatici sono la sfida delle sfide che l’umanità deve vincere, perchè il pianeta può fare a meno di noi, ma noi non possiamo fare a meno del pianeta” invitando a superare gli sbarramenti della politica e ad unirsi per un bene superiore, perchè “la politica è vincere per qualcuno, non contro qualcuno”.

Infine si sofferma anche su un’altra problematica, che affligge il nostro territorio, la questione “Terra dei fuochi”, che non è stata affatto risolta, invitando stavolta, a guardare oltre e a fare del nostro meglio per la salvaguardia dell’ambiente. Infine, l’intervento dell’ex ministro è culminato con ben due riconoscimenti. Il primo è una targa consegnata dall’avv. Vincenza Luciano. Il secondo premio, creato e consegnato personalmente  dall’artista Cettina Prezioso, è una scultura a forma di torcia molto particolare in cui capeggiano due colori dominanti: il verde e l’oro.

Il primo è simbolo della speranza, della fertilità, della forza e del nostro ecosistema;

il secondo simboleggia l’apertura alla legalità e alla giustizia da parte dello stesso generale.

– LE IMPRESE PREMIATE…

Ai fini della premiazione, risulta essere molto importante la questione della sostenibilità ambientale. Seguono tutte le aziende premiate:

  • HTT (acronimo di “High Tech Tools”, ma conosciuta anche come “Centro Affilatura”) guidata da Natalino Capone con sede a Venticano, si occupa della produzione di componentistica ad alta precisione tecnologica per l’areonautica (sia russa che statunitense) e che fa del connubio tradizione-innovazione il suo punto di forza, atto a spingere verso il processo di globalizzazione. Il premio è stato conferito dall’avv. Vincenza Luciano;
  • Tresol srl, leader tecnologico nel settore del solare termico, a cui si deve l’ideazione di un innovativo pannello piano isolato all’alto vuoto in grado di lavorare tra i 100 °C ed i 180 °C e quindi di servire applicazioni altamente energivore, quali calore industriale di processo, aria condizionata, teleriscaldamento e desalinizzazione. La Tresol rispetta da sempre tutti gli standard ambientali e di sicurezza. Il premio è stato consegnato dal dott. Sergio Costa;
  • Costruzioni Lo Russo srl, con sede a Trevico (AV), dal 1990 realizza costruzioni civili e industriali, pubbliche e private, ristrutturazioni, servizi e opere speciali. Il presidente dell’Associazione Mela, Riccardo D’Avanzo, è stato delegato per il ritiro del premio, ricevuto dal prof. Pietro Luciano;
  • Centro casa s.r.l. di Aldo Sgambati, esperto nel settore delle forniture edili e ferramenta. Il premio è stato consegnato dall’avv. Chiara Cacace;
  • Ristorante Porta Riva, una vera e propria eccellenza locale in quanto a pizza e gastronomia. Il premio è stato consegnato a Mario Spoletta, decano dei pizzaioli avellani, con un’esperienza ormai quarantennale alle spalle, che fa soprattutto della pizza la sua arte prediletta;
  • Idral Banzano s.n.c. di Antonio Giannattasio, un’azienda con sede a Montoro (AV) che lavora nel comparto degli impianti termici, idraulici e gas. Il premio è stato consegnato dal dott. Michele Scala al fondatore dell’impresa e ad i suoi figli, in uno scenario che sa tanto di passaggio di testimone;
  • Brandolino Expo s.r.l., nata da Felice Brandolino nel 1986 e specializzata nel commercio idraulico e per il riscaldamento, avente sede ad Avella (AV). L’impresa si occupa di acquedotti. Il premio è stato consegnato dal sindaco di Sperone, Marco Alaia, il quale ha lodato Felice Brandolino, capostipite dell’azienda, per il suo importante contributo dato a tutta la comunità speronese e per il modo in cui l’impresa ha saputo evolversi e restare al passo con i tempi;

– GF3 di Carmine Grasso, con sede a Lauro. Un’assoluta eccellenza nel settore della pasticceria. Il premio è stato consegnato dal segretario generale della FISMIC Avellino, Peppino Zaolino che ha affermato: “Nel consegnare questo premio mi sento di dire che iniziative come queste o comunque di tutte quelle persone che si impegnano nella ricerca della solidarietà applicata, spendendo la propria vita per eliminare le disuguaglianze, combattendo e preservando l’ambiente per dare un futuro ai giovani, troveranno sempre il mio consenso”;

  • Villa Palma, struttura turistica nata dalla mente lungimirante dell’imprenditore Luigi Palma quando ad Avella parlare di turismo era ancora pura utopia. Il prof. Pietro Luciano ha consegnato il riconoscimento per meriti Culturali e di Promozione del Territorio al precursore per eccellenza nel campo delle infrastrutture turistiche avellane;

Med Trade s.r.l., un’azienda dinamica specializzata nella progettazione e realizzazione di soluzioni d’arredo per ufficio, con sede a Pratola Serra (AV). Il premio, attribuito ai fondatori Fiorenzo Troisi e Piercarlo Fontana (impegnati attualmente in Albania), è stato consegnato da Anna Napolitano, presidente dell’Associazione “Le ali della vita” per aver avuto il merito di esportare il made in Italy anche all’estero, oltre che in Italia;

– Autoservizi Acierno, azienda con sede a Baiano, le cui origini risalgono addirittura agli inizi del ‘900, tempi in cui i trasporti consistevano nella carrozza a cavalli. Grazie alla puntualità e alla cura dei dettagli a cui ci ha abituati, l’impresa è cresciuta sempre più con il passare degli anni e oggi fa della tratta Baiano-Roma, il suo fiore all’occhiello. Il premio è stato ricevuto da Luigi Acierno;

– MaxiSidis TreG di Antonio Gaeta, il quale si è distinto, ancor prima delle sue innate doti imprenditoriali, anche per le sue doti umane e per il suo impegno nel mondo della cultura e della solidarietà, che lo contraddistinguono da sempre. Il premio è stato consegnato da Claudio Pandico. Un premio, come ribadito più volte, che va alla carriera, ma soprattutto alla bontà di una splendida persona, che oggi sfama con un piatto di pasta e fagioli al giorno ben 160 bambini che vivono in condizioni umane disperate.

 Che dire, una serata piacevole e armoniosa, condita da realtà prestigiose che si son distinte per meriti particolari e conclusasi con un bel brindisi.

E allora noi di BiNews non possiamo far altro che complimentarci con le imprese citate (quasi tutte a conduzione familiare) per i traguardi raggiunti e al contempo brindare per un futuro ancor più roseo e prosperoso. In bocca al lupo per il futuro! 

AVELLA. Ieri è andato in scena lAnfiteatro dArgento. Foto e Video AVELLA. Ieri è andato in scena lAnfiteatro dArgento. Foto e Video AVELLA. Ieri è andato in scena lAnfiteatro dArgento. Foto e Video AVELLA. Ieri è andato in scena lAnfiteatro dArgento. Foto e Video

adsense – Responsive – Post Articolo