AVELLA. Il sindaco Biancardi annuncia un piano di emergenza pro-anziani e fasce deboli. Ecco di cosa si tratta

adsense – Responsive Pre Articolo

La fascia tricolore avellana, Domenico Biancardi,  ha annunciato l’attivazione a partire da domani, lunedì 9 marzo, di un piano di emergenza in favore delle fasce deboli della cittadina archeologica. Sarà istituito un numero “verde”, a cui risponderà la Protezione Civile avellana,  attraverso il quale gli anziani che vivono soli, le persone con disabilità i cui spostamenti sono impediti o chi si trova in situazioni disagio, o anche ammalato, offriranno un aiuto concreto nel disbrigo delle attività quotidiane mediante interventi a domicilio, ad esempio occupandosi di fare la spesa o accompagnandoli ad effettuare visite specialistiche o l’acquisto di medicinali.

“Stiamo schierando un vero e proprio esercito di volontari per dare loro ogni tipo di supporto: sono i volontari della Protezione civile del nostro Comune  chiamati a raccolta per fronteggiare questa emergenza che vede gli anziani e i disabili in pieno disagio. Avellani che aiutano altri avellanii con piccoli gesti che però in questo momento hanno un enorme valore”. Con queste parole il presidente della Provincia nonche sindaco di Avella ci ha comunicato di aver disposto l’attivazione della Protezione Civile per l’assistenza alla popolazione in difficolta in questa fase di emergenza nazionale. Domani ne sapremo di più con tutti i dettagli e i numeri a cui chiamare.

adsense – Responsive – Post Articolo