AVELLA. In piazza Plebiscito a Napoli per il Concertone di San Silvestro anche l’avellano Matteo De Masi. Foto

adsense – Responsive Pre Articolo

Il Concertone di San Silvestro in piazza Plebiscito a Napoli è iniziato alle 21.30 con la soddisfazione della cittadina archeologica, Avella, vedere esibire un giovane avellano, Matteo De Masi, esordiente della Camp Academy di Agnano che insieme a Mariagrazia D’Auria hanno dato inizio allo spettacolo. Un’occasione davvero speciale per il giovane avellano che ha presentato uno dei sui brano “Amati”, che sta riscuotendo tanto successo. A seguire da Sanremo Giovani La Zero, poi spazio al trapper Nicola Siciliano, al cantautore Lelio Morra e al cantante jazz Walter Ricci. Alle 22.30 il palco è tutto per Stefano Bollani, con un piano solo di circa 25 minuti, tributo a Renato Carosone in occasione del centenario della nascita ( il 3 gennaio). Il pianista e compositore lombardo, d’adozione toscana. Dopo Bollani, la scena è per Daniele Silvestri che ha suonato un’ora ed è stato l’artista con il quale si è brindato alla mezzanotte l’arrivo del 2020 con il sindaco e l’assessore alla Cultura Eleonora De Majo. A seguire mix dance con i deejay di Radio Kiss Kiss; Livio Cori che ha cantato due brani, poi la trapper Marsica, e infine la musica latina con il format Muevelo. Dall’una lo show dei fuochi dal Castel dell’Ovo e dalle due di notte si sono accesi gli altri palchi.

AVELLA. In piazza Plebiscito a Napoli per il Concertone di San Silvestro anche lavellano Matteo De Masi. Foto AVELLA. In piazza Plebiscito a Napoli per il Concertone di San Silvestro anche lavellano Matteo De Masi. Foto AVELLA. In piazza Plebiscito a Napoli per il Concertone di San Silvestro anche lavellano Matteo De Masi. Foto AVELLA. In piazza Plebiscito a Napoli per il Concertone di San Silvestro anche lavellano Matteo De Masi. Foto AVELLA. In piazza Plebiscito a Napoli per il Concertone di San Silvestro anche lavellano Matteo De Masi. Foto

adsense – Responsive – Post Articolo