AVELLA. Tentò di investire Carabiniere al posto di blocco. Torna libero trentenne

adsense – Responsive Pre Articolo

Resistenza a Pubblico Ufficiale”, “Lesioni” e “Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”: erano queste le accuse per un 35enne di Avella, arrestato nel dicembre dello scorso anno dai Carabinieri di Avella.

La pattuglia della Stazione di Avella era quel giorno impegnata per un servizio disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino al fine di garantire sicurezza e rispetto della legalità, quando non passò inosservata un’utilitaria condotta da un 35enne del posto. All’“Alt!”, lo stesso effettua una manovra improvvisa per sottrarsi al controllo, tentando di un investire un Carabiniere: ed è stato solo grazie alla prontezza di riflessi di quest’ultimo – il quale cadendo ha riportato lievi lesioni – che tale azione non ha prodotto ben più gravi conseguenze.

Ne scaturiva un inseguimento durante il quale l’uomo veniva poi ammanettato.

Oggi il suo difensore, avv. Antonio Falconieri ha ottenuto la scarcerazione dagli arresti domiciliari del trentenne di Avella già pregiudicato.
Resta in attesa comunque di processo

adsense – Responsive – Post Articolo