AVELLA. La Compagnia Teatrale Stabile MELA torna in scena i prossimi 7-8-9 febbraio proponendo “Non ti pago”, commedia in tre atti di Eduardo De Filippo, al Teatro Biancardi

adsense – Responsive Pre Articolo

[responsivevoice_button voice=”Italian Female” buttontext=”Ascolta l’articolo”]

Una storia di sogni, superstizione, vincite al lotto ed antiche credenze popolari, ma soprattutto d’amore.

Lo specchio di una Napoli rimasta immutata nei secoli, in grado di reagire all’angoscia e alla miseria del vivere quotidiano attraverso il gioco del Lotto, un sogno a buon mercato, il grande evento del sabato che permette a tutti di continuare ad alimentare le proprie illusioni di ricchezza.

Dopo mesi di preparazione finalmente la storica compagnia avellana torna a calcare le scene con un lavoro molto impegnativo ma di grande spessore: “Eduardo oltre ad essere un genio teatrale è stato soprattutto un cultore della napoletanità, esportandola e diffondendola ovunque in un periodo storico, gli anni 40, caratterizzato dalla guerra cui solo la cultura poteva opporsi. Questa farsa brillante appartiene alla migliore produzione eduardiana, un’opera di qualità che abbiamo voluto rappresentare per tenere alto il livello della nostra manifestazione. Siamo certi che il pubblico apprezzerà sia l’impegno che la messa in scena”, afferma il regista Riccardo D’Avanzo.

Volti noti ma anche esordienti, per quello che si preannuncia a tutti gli effetti un evento da non perdere.
Info e prenotazioni sulla locandina.

AVELLA. La Compagnia Teatrale Stabile MELA torna in scena i prossimi 7 8 9 febbraio proponendo “Non ti pago”, commedia in tre atti di Eduardo De Filippo, al Teatro Biancardi

adsense – Responsive – Post Articolo