AVELLA. Le api nomadi dell’azienda Miele Montuori arrivano nel giardino del Convento della SS Annunziata di Avella

adsense – Responsive Pre Articolo

di Saverio Bellofatto

Grazie all’apicoltore Antonio Maietta con il quale condividiamo l’amore per queste meravigliose creature , sei coloratissime arnie sono arrivate nel giardino del convento francescano di Avella. Il dolce lavoro delle api che oltre a produrre miele, pappa reale e propoli sono le maggiori artefici dell’impollinazione e della tutela della biodiversità. L’omaggio più bello che Antonio poteva fare sia al fondatore dell’azienda il suocero Giuseppe Montuori e all’ispiratore guida, il frate cappuccino Giuseppe da Roccarainola, zio di Giuseppe ed esperto apicoltore, autore tra l’altro del testo scientifico “ Il mondo delle api” adottato anche dalla facoltà di agraria dell’Università di Portici. Giuseppe Montuori con appropriato studio della flora irpina e della sua fioritura, inizia l’attività di “ Pastore delle api”. Questo nomadismo, infatti, consente di spostare grandi alveari in determinate zone ed in particolari periodi dell’anno al fine di ottenere una produzione di miele appropriata ai tipi di fiori che di volta in volta nascono a determinate altitudini. In tal modo vengono prodotti diverse tipologie di miele. Oggi l’azienda è affidata ad Antonio Marietta esperto apicoltore e amante della natura con il quale condividiamo il progetto “ Il meraviglioso mondo delle api” che da alcuni anni con le associazioni La piccola cometa e Le ali della vita stiamo portando nelle scuole e negli eventi ludico educativi per la tutela di ambiente e biodiversità e dal quale è nata una pubblicazione della collana “i quaderni dell’ambiente”, dal titolo omonimo. Portare le api al Convento francescano è un segno di rinascita per questo bellissimo sito, fulcro di aggregazione e fede per tutti i giovani avellani e che con la dipartita dell’ultimo frate Padre Federico è stato posto in standby, animato solo dall’impegno del parroco Don Giuseppe Parisi e da un nutrito gruppo scouts che da ani accoglie ed educa tanti bambini al rispetto per l’ambiente e ai valori della solidarietà. Tra l’altro, qualche anno fa, si sono staccati e rovinati al suolo alcune parti degli affreschi posti all’ingresso della chiesa dell’Annunziata e che grazie all’impegno della Pro Loco Abella in particolare nella persona della presidente dott.ssa Ornella Abate e alla collaborazione di associazioni e cittadini sono stati affidati a personale esperto i lavori di restauro.

AVELLA. Le api nomadi dell’azienda Miele Montuori arrivano nel giardino del Convento della SS Annunziata di Avella AVELLA. Le api nomadi dell’azienda Miele Montuori arrivano nel giardino del Convento della SS Annunziata di Avella AVELLA. Le api nomadi dell’azienda Miele Montuori arrivano nel giardino del Convento della SS Annunziata di Avella

 

adsense – Responsive – Post Articolo