AVELLA. Nuovo Puc, i chiarimenti dell’assessore Giovanni Biancardi

adsense – Responsive Pre Articolo

Abbiamo sentito l’assessore all’Urbanistica Giovanni Biancardi  per farci spiegare meglio quello che è il nuovo Puc del Comune di Avella, dopo l’annuncio fatto alla cittadinanza nei giorni scorsi tramite un manifesto pubblico con cui l’ente era a disposizione di tutti per recepire idee e suggerimenti.

Assessore ci spiega quando è importante un nuovo piano urbanistico per la cittadina archeologica? IL PUC è uno strumento urbanistico di non semplice composizione e realizzato attraverso varie fasi di lavoro e la redazione di atti amministrativi che richiedono specifici tempi di stesura. Parliamo, ovviamente, di materie con distinte peculiarità tecnico/amministrative, il ché, per colui che ha un minimo di confidenza con materie giurisprudenziali, non dovrebbe apparire come un mistero! Per chi non è della materia Urbanistica trovo opportuno chiarire che questa Amministrazione si è resa e si renderà disponibile per qualsiasi chiarimento che chiunque vorrà ottenere. Ciò non significa, né la legge lo prevede, che ogni singolo cittadino debba essere informato su cosa prevede il PUC per i propri immobili.

Quindi nessuno busserà alle nostre porte!?  A tal proposito abbiamo comunicato che adesso ci troviamo nella fase in cui TUTTI possono consultare il PRELIMINARE DI PUC PERCHE’ PUBBLICATO e di conseguenza presentare osservazioni come previsto dalla legge, e da questa definita DEMOCRAZIA PARTECIPATA, anche in occasione dei prossimi incontri che si terranno tra i tecnici incaricati alla redazione del piano e la cittadinanza.

Dopo cinque anni di nuovo PUC!Agli atti risulta ben noto che solo dopo 100 giorni dall’inserimento di questa Amministrazione si è proceduto ad avviare l’iter per la redazione del PUC. Il giorno 8/12/2016 questa stessa testata giornalistica pubblicava un articolo dove il sottoscritto già rendeva noto cosa si stesse facendo e nello specifico i finanziamenti ottenuti dalla Provincia per i lavori di rilievo aerofotogrammetrici e indagini geologiche evitando in questo modo di gravare la spesa sui cittadini. Per evidenziare la volontà di trasparenza e di condivisione del sottoscritto al 24/4/2018 sempre su questa testata giornalistica aggiornavamo lo stato dei lavori di redazione del PUC e modalità di finanziamento. A quella data già erano stati prodotti dal Responsabile comunale del Settore Urbanistica tutti gli atti necessari per redigere lo strumento urbanistico. Il 14/12/2018 ai microfoni di Bassa Irpinia illustravo quanto fatto e come a breve sarebbe stato incaricato un professionista per la redazione del Piano Urbanistico Comunale. Espletata la gara pubblica pe l’affidamento dell’incarico si è aggiudicato il lavoro un professionista che non non ha studio né ad Avella né dintorni! Il professionista incaricato ha prodotto l’attuale preliminare di PUC atto legittimo e concreto, che, per quanto ci si impegni a voler denigrare questa amministrazione, restano comunque i fatti!  

 

adsense – Responsive – Post Articolo