Avella. Palazzo baronale, 27 giugno. Convention delle Eccellenze dei territori per il Premio Bassa Irpinia-2021. Nel parterre, Antonia Maria Tulino, protagonista della cultura e ricerca scientifica

adsense – Responsive Pre Articolo

di Gianni Amodeo

Si annuncia di alto e interessante profilo, il parterre delle personalità che rappresentano le Istituzioni, la cultura, le imprese e il lavoro, la solidarietà e il volontariato civico, alle quali saranno consegnati i  riconoscimenti  d’Eccellenza d’onore e merito per le funzioni e il ruolo che svolgono a servizio della crescita civile delle comunità e dei territori in Campania; riconoscimenti per il conferimento  del  “Premio Bassa Irpinia -2021”, che, con la convention in programma il 27 giugno nella splendida ambientazione di spazi e luci del Palazzo baronale e del suo bel Giardino-Parco, approda all’ottava edizione, dopo la sospensione dell’edizione di dicembre 2020 per l’osservanza delle misure anti SarsCov-2.

E’ un parterre di sicuro richiamo anche e soprattutto per la variegata gamma di esperienze e di impegno – come a comporre il gioco dei riverberi che s’intrecciano nel caleidoscopio della multiforme realtà-,  di cui sono portatrici le Eccellenze d’annata, a conferma della spirito  dell’ambizioso e stimolante progetto che si propone di concorrere con prestigiose e congrue iniziative  alla conoscenza, promozione e valorizzazione del territorio e delle sue articolazioni amministrative, costituite dalle Municipalità della Valle dell’Alto Clanio.  E’ il contesto, di cui Abella \ Avella, con le forti vestigia e segni parlanti  della sua  millenaria storia di laboriosa  città fondata dagli Osci  e, più ancora, con il suo cospicuo patrimonio naturalistico- paesaggistico, illeggiadrito da fonti e  acque sorgive, costituisce l’autentico e inconfondibile archè  d’originaria identità. Un unico continuum di piccola galassia urbana stratificatasi nei secoli, che si distende ai piedi del Partenio,  per protendersi  verso la pianura campana e l’area metropolitana partenopea, grazie ad un articolato e strutturato assetto viario sia su gomma che su ferro con le linee della Circum – Eav, per non dire  degli efficienti servizi dell’Alta velocità delle Ferrovie di Stato  che ormai si utilizzano in larga misura, in virtù dell’agevole accesso alla vicina e ben frequentata stazione di Afragola  per la NapoliRomaMilano.    

Avella. Palazzo baronale, 27 giugno. Convention delle Eccellenze dei territori per il Premio Bassa Irpinia 2021. Nel parterre, Antonia Maria Tulino, protagonista della cultura e ricerca scientificaTra le personalità che saranno insignite del titolo di Eccellenza del 2021, spicca Antonia Maria Tulino, docente nel Dipartimento d’Ingegneria elettrica e di Tecnologia dell’informazione nell’Ateneo Federico II e nell’Università di Princeton, nel New Jersey, negli Usa. Personalità di rilevante caratura nella ricerca scientifica, oltre che autrice e coautrice di un’importante  produzione di testi, saggi e articoli pubblicati su riviste specialistiche internazionali, con cui  collabora attivamente, Antonia Maria Tulino figura nella Top scientist per il 2020, pubblicata lo scorso gennaio e stilata da  Plos biology, una rassegna di assoluta affidabilità e  qualificata credibilità per i rigorosi parametri su cui si basa, coinvolgendo per le verifiche annuali  il fior fiore di scienziati \ scienziate, ricercatori \ ricercatrici, impegnati in tutti i settori dei saperi e dell’innovazione tecnologica nelle Università del mondo. Una cartina di tornasole inappuntabile per l’oggettiva rappresentazione   del faticoso e difficile cammino della Scienza che divulga e fornisce all’opinione pubblica e alla comune conoscenza; quel cammino che nel tempo del Covid19 e negli scenari dei cambiamenti climatici rende gli uomini e le donne di Scienza sempre di più figure di pubblica funzione, come ben evidenzia e focalizza Elena Cattaneo nel suo intrigante e lucido saggio da qualche settimana in circolazione.

Antonia Maria Tulino ha conseguito la laurea in Ingegneria elettrica con specializzazione in Telecomunicazioni con la votazione di 110\110 e lode  alla Federico II, ed è titolare del dottorato di ricerca in Ingegneria elettrica, per un percorso di studi ancorato nella cultura umanistica nel segno della Maturità acquisita con il massimo dei voti nel Liceo statale classico “Giosuè Carducci”, a Nola. Intensa l’attività formativa sviluppata – grazie alla dotazione economica delle borse di studio che l’hanno gratificata-, frequentando corsi di specializzazioni e stage in Università estere, in Finlandia e negli Usa, italiane, a Perugia, Torino e Napoli. E alla normale attività didattica dei corsi universitari affianca quella pubblicistica e saggistica prima accennata, oltre che quella professionale, fra cui sono di grande rilievo le esperienze maturate nei  laboratori Bell di Alcatel lucent, negli States. Ed attualmente, Antonia Maria Tulino è impegnata nella coordinazione didattica  dei corsi dell’ Academy d’alta formazione la tecnologia del 5G, che si svolgono nelle strutture dell’ultramoderno Polo scientifico di San Giovanni a Teduccio, indetti ed organizzati dalla Federico II, in regime di partenariato industriale con   Capgemini, Nokia e Tim; corsi frequentati sia da laureati, laureandi in Scienze, Tecnologie, Ingegneria, Matematica come negli ambiti economicogiuridico, sociologico e psicologico, sia professionisti operanti nelle Tecnologie digitali.

 Sono i corsi dell’ Academy 5G  edizione ’21, che seguono quelli della prima fase, pure indetti e promossi dall’Ateneo federiciano, per l’Academy edizione ’20 e conclusi con la messa a punto- in  funzione proprio dell’utilizzo della super versatile tecnologia del 5G–  di quattro innovativi e originali progetti negli ambiti ricognitivi delle malattie neurodegenerative, della gestione intelligente e sistemica dei porti, dell’ economia circolare correlata con il trattamento dei rifiuti industriali e della valorizzazione in realtà virtuale di Musei e siti d’interesse archeologico; progetti che hanno catalizzato l’attenzione degli ambienti scientifici e industriali per la loro portata strutturale.

adsense – Responsive – Post Articolo