AVELLA. Verde Pubblico, la manutenzione costerà agli avellani 105.000 euro per i prossimi tre anni. Cambia Avella: “Troppi per l’attuale momento storico”

adsense – Responsive Pre Articolo

Con Determinazione a firma del Responsabile del Servizio del Comune di Avella è stato previsto l’affidamento di durata triennale del servizio di manutenzione del verde pubblico mediante procedura negoziata. Sul tale punto l’opposizione “Cambia Avella” ha presentato delle osservazioni per risparmiare sull’eccessivo costo previsto, che dallo scorso triennio prevede un ulteriore aumento di 15 mila euro.  Ecco cosa ha sottolineato il gruppo di opposizione in una lettera indirizzata ai responsabili dell’Ente.

AVELLA. Verde Pubblico, la manutenzione costerà agli avellani 105.000 euro per i prossimi tre anni. Cambia Avella: Troppi per lattuale momento storico“Con la Determinazione in questione si è previsto che l’affidamento del Servizio avrà durata triennale a decorrere dall’affidamento stesso e che l’importo annuale per il Servizio sarà pari ad € 35.000,00 annui per un totale di € 105.000,00.   Il suddetto importo annuo previsto è superiore a quello sostenuto dall’Ente fino ad oggi ossia € 30.000,00 annui. Ebbene si evidenzia in primis che non si condivide né si comprende  la scelta di procedere all’affidamento mediante procedura negoziata piuttosto che portare a compimento una precedente Determinazione del Responsabile n. 58 del 22 marzo 2019 Registro Generale n. 129 del 10 aprile 2019, mai attuata ma nemmeno annullata, con la quale si era scelta la strada di una procedura aperta ai sensi del D.Lgs. 50/2016 pere l’affidamento dello stesso esercizio, tenuto conto del criterio di rotazione, e con la quale si sarebbe proceduto all’affidamento annuale per € 30.000,00.

Ferme le perplessità in ordine alla scelta procedurale operata allo stato lo scrivente Gruppo di Minoranza invita l’Ente, e per esso il suo Esecutivo nelle persone del Sindaco p.t. e degli Assessori, a dare un diverso indirizzo politico in ordine alla gestione e manutenzione del Verde Pubblico e soprattutto rispetto ad un utilizzo diverso e più attento ed oculato della somma che è stata indicata nelle Determinazione in questione .

  Il Gruppo di Minoranza consiliare, tenuto conto delle difficoltà economiche di affanno che già vive l’Ente in termini di Cassa, considerato che il momento che viviamo potrebbe per le difficoltà economiche di tante fasce e categorie di cittadini veder peggiorare in termini economici la situazione, propone di adibire alla cura del Verde Pubblico ed alla sua manutenzione i Lavoratori Socialmente Utili, di muoversi altresì come accaduto in altre circostanze in sinergia con la Comunità Montana e di assegnare, a chi ne faccia richiesta l’utilizzo ai fini pubblicitari di alcuni spazi verdi in cambio della manutenzione degli stessi.

 Inoltre nei casi, probabilmente uno o due all’anno, in cui sarà necessario l’utilizzo di macchinari più idonei per servizi straordinari come quelli di potatura di alberi si potrà procedere all’affido “solo” per quel tipo di servizio rimanendo il resto in capo all’Ente, alle sue risorse umane ed ai macchinari in possesso dello stesso, evitando in tal modo un elevato costo per il Servizio che visti i tempi sarebbe opportuno evitare nell’interesse dei cittadini e di altre scelte prioritarie.

All’uopo la copertura in Bilancio per il Servizio potrebbe diversamente essere utilizzata.    Infatti si potrebbe pensare ad un intervento a favore dei pochi esercizi commerciali da aiutare rispetto alle tasse allineando il  pagamento delle stesse alle civili abitazioni ed inoltre si potrebbe pensare ad interventi che sicuramente saranno richiesti nei plessi scolastici al fine di adottare misure strutturali e personali atti  a garantire il rispetto del distanziamento sociale quando riapriranno le scuole.

Insomma il Gruppo di Minoranza confidando in interventi  e decisioni che siano mosse da buon senso, da economicità, da efficacia ed efficienza di una azione amministrativa che tenga conto delle necessità e priorità del paese, e che diano un indirizzo diverso da quello della Determinazione adottata, intervenendo anche sul tipo di procedura adottata, negoziata, difforme da quella precedentemente prescelta, gara aperta.

Oggi più che mai vanno evitati sprechi, costi inutili ed è opportuno che l’Ente si adoperi sempre più nell’ottica di una razionalizzazione dei costi e della spesa che dovrebbe tradursi nella capacità di riportare a se la gestione di alcuni servizi.

“Cambia Avella”

adsense – Responsive – Post Articolo