AVELLINO. La precisazione del Comandante dei VV.FF. Ing. Luca Ponticelli sui dispositivi di protezione individuale

adsense – Responsive Pre Articolo

Con riferimento ad articoli apparsi sulla stampa, scaturiti dalla posizione di una limitata fonte sindacale, a beneficio della tranquillità di popolazione e istituzioni preme precisare che i  Vigili del Fuoco sono addestrati e protetti per affrontare il rischio NBCR (Nucleare, Biologico, Chimico, Radiologico), hanno da sempre tutti i dispositivi di protezione individuale e le misure di protezione collettiva per svolgere in sicurezza il soccorso, anche legato al COVID-19. In prospettiva, sono stati curati gli approvvigionamenti per garantire la sicurezza nel perdurare dell’emergenza.
Questo vale anche per le sedi del Comando di Avellino, che ha tutti i dispositivi di protezione, le attrezzature e le procedure idonee per attuare pienamente le linee guida Ministeriali emanate in merito alla “Gestione del rischio connesso all’emergenza COVID-19”.
A ciò va aggiunta l’emanazione di puntuali disposizioni interne e la capillare e scrupolosa campagna di informazioni e istruzioni al personale, con approvvigionamenti specifici di materiali che il Comando ha messo in campo già a partire dal 31 gennaio 2020.
La piena operatività del dispositivo di soccorso è dunque assicurata su tutto il territorio provinciale 24 ore su 24 per 7 giorni alla settimana, allo scopo di soddisfare tutte le richieste di soccorso pubblico provenienti dai cittadini.

adsense – Responsive – Post Articolo