AVELLINO. Omicidio in città, fidanzati uccidono padre di lei

adsense – Responsive Pre Articolo

Ucciso a coltellate mentre era sul divano, a perdere la vita il 53 enne Aldo Gioia che secondo gli inquirenti, a commettere il feroce delitto sono stati la figlia Elena, 18 anni, e il suo fidanzato, Giovanni Limata, 23 anni di Benevento, residente a Cervinara.  La vittima ha ricevuto diverse coltellate al torace mentre era assopito sul divano della sua abitazione. Aldo Gioia è spirato all’Ospedale Moscati di Avellino, dove era stato trasportato nel tentativo estremo di salvargli la vita.

Secondo fonti investigative, il presunto assassino del 53enne in passato si era già reso protagonista di minacce aggravate ai danni del padre, aggredito  nel giugno del 2019.

I due giovani dopo una breve fuga sono stati rintracciati presso l’abitazione di lui e sono in stato di fermo presso il carcere di Bellizzi Irpino, unici indiziati dell’uccisione del 53enne, avvenuta nella tarda serata di ieri in un appartamento in Corso Vittorio Emanuele.

adsense – Responsive – Post Articolo