Avellino, riapre la villa comunale dopo il rischio esche velenose

adsense – Responsive Pre Articolo

La villa comunale della città di Avellino può finalmente riaprire i cancelli al pubblico avellinese. La villa era stata chiusa per sospetta presenza di esche avvelenate che hanno causato la morte di alcuni cani randagi e per questo, la decisione di chiudere l’area dando la possibilità alla strutture competenti di accertarsi della situazione. Dopo un mese, l’Asl competente ha informato che non vi è più alcun pericolo. Sulla questione è intervenuto anche l’istituto Zooprofilattico che ha spiegato in una nota tutti i processi e i lavori che sono stati fatti per accertarsi della sicurezza non solo per gli abitanti avellinesi ma anche per la stessa villa, cuore verde della città. L ‘istituto ha sottolineato che vi era stata la presenza di un’esca avvelenata e che è stata, Come da legge, rinvenuta e portata in laboratorio per essere studiata e accertata a cui è seguita poi la notizia di assenza di altre esche presenti nell’area. Bisogna aspettare l’ordinanza del Sindaco per riaprire la villa comunale, ordinanza che potrebbe arrivare imminente grazie agli ultimi esami di botanica e di sicurezza. Agli avellinesi non resta che aspettare. Simona Addivinola

adsense – Responsive – Post Articolo