BAIANESE. 27 Gennaio: giornata della memoria. La scuola del mandamento si organizza in rete per ricordare la Shoah.

adsense – Responsive Pre Articolo

Tutto è nato dalla volontà del Dirigente Scolastico Vincenzo Serpico di creare una rete fra le scuole del mandamento per sensibilizzare gli alunni sui problemi legati all’antisemitismo e al razzismo. Pronta l’adesione della Dirigente Gina Conte dell’IC “Manzoni” di Mugnano e del Dirigente Vincenzo Gagliotta dell’IC “Mons. Guerriero” di Avella.  Il percorso in rete era già iniziato l’anno scorso quando, nell’auditorium della secondaria di Baiano, sono stati realizzati due incontri, uno particolarmente toccante perché ha visto la partecipazione della sig.ra Tatiana Bucci, testimone superstite della Shoah.  Anche quest’anno, quindi, nonostante le difficoltà dovute al covid,  le tre scuole hanno fatto rete per sottolineare un comune progetto didattico e formativo.  Collegate on line, da scuola o da casa le tre scuole hanno realizzato un incontro virtuale e condotto gli alunni  ad una riflessione approfondita  su ciò che è stata la Shoah. Il percorso è partito dal concetto di identità stravolta e annullata, affrontata con un video molto toccante dalla 3a di Baiano; è proseguito con le riflessioni degli alunni di 3f e 3e di Sperone sul diario di Anna Frank  e sulla testimonianza di Liliana Segre. E’ intervenuta da Nola la libreria Bibì e Cocò che insieme agli alunni di 2f di Sperone hanno letto l’albo di Rosa Bianca. Gli alunni di  3e di Sperone hanno suonato con il flauto Gam Gam. I ragazzi di Mugnano della 3c hanno approfondito la lettura del libro “Scolpitelo nel vostro cuore” commentandolo con riflessioni e ricche considerazioni personali. Non è mancata l’attenzione sul lessico della Shoah e la lettura di “Se questo è uomo” realizzata dai ragazzi della 3b di Baiano. Creativo il lavoro effettuato dagli alunni della 3d di Baiano che attraverso la tecnica del Caviardage , partendo da un testo narrativo, hanno composto poesie e disegni molto particolari. Il testo poetico “Stracci” realizzato da un’alunna di 3c di Baiano e l’approfondimento sul concetto di negazionismo, affrontato dai ragazzi della 3c di Avella, hanno concluso questo percorso di memoria che onora in pieno gli alunni coinvolti, i docenti e i Dirigenti.

adsense – Responsive – Post Articolo