BAIANESE. Nasce il gruppo “Chiudiamo il Mandamento Baianese”. Ecco di cosa si tratta

adsense – Responsive Pre Articolo

“Chiediamo ai sindaci di Mugnano del Cardinale, Quadrelle, Sirignano, Baiano, Sperone, Avella di chiudere tutti i varchi del mandamento del baianese.  Varchi controllati, aperti solo per lavoratori certificati e consegne merci. Basterebbero 4 posti di blocco a controllo: 1° varco al Purgatorio frazione di Avella, 2° bora Avella cioè strada quella che viene da Roccarainola, 3° Uscita Autostrada Baiano, 4° sopra Mugnano la sette bis che viene da Monteforte più I controlli forestali per i sentieri montuosi, fermo restando rispettando i decreti vigenti. Se sei d’accordo invita chi la pensa come noi, solo se saremo in tanti, le istituzioni ci ascolteranno”. Con questo post è nato su Facebook il gruppo “Chiudiamo il Mandamento Baianese”, per tutelare la cittadinanza mandamentale da possibilità di contagio da persone che provengono da altri paesi esterni ai sei dell’area in questione.  L’iniziativa lanciata da Raffaele Colizzi fino ad ora il gruppo conta circa un centinaio di iscritti ma il numero è in costante crescita. Vedremo se l’iniziativa venga accolta dalle autorità locali, anche se il prefetto di Avellino nei giorni scorsi ha ribadito che si devono adottare solo le ordinanze emesse da Governatore e Governo e che nessun sindaco possa intraprendere iniziative volontarie.

adsense – Responsive – Post Articolo