BAIANO: Emanuele Litto: “Campus Estivo 2018” approvato in giunta senza un progetto di base.

adsense – Responsive Pre Articolo

Associazioni vittime del copia/incolla . Apprezziamo l’intervento dell’assessore Rastiello per l’operazione trasparenza portata avanti al fine di includere e dare spazio a chiunque avesse voglia di dare un contributo per il proprio territorio. La apprezziamo ancor di più, laddove porta avanti una iniziativa che lo ricordiamo nata nel 2010 grazie all’idea del sottoscritto e alla fattiva e produttiva collaborazione della ProLoco Baiano. Portare avanti questi progetti valutandone solo la qualità e superando meschini preconcetti sono segno di innata intelligenza politica. All’assessore Rastiello, in un’ottica di fattiva e costruttiva collaborazione, dobbiamo far rilevare e sottolineare la presunta impossibilità per qualsiasi associazione di porre in essere tale progetto. Sarebbe stato opportuno partire qualche mese prima o quantomeno avvisare prima i diretti interessati. Speriamo almeno che questo sia stato fatto anche se non nelle forme della evocata trasparenza. Purtroppo, prendere decisioni all’ultimo minuto può essere all’origine di tanti piccoli errori, che si riscontrano sia in delibera che nell’avviso pubblico. Il copia e incolla, come ampiamente ricordatoci durante la scorsa campagna elettorale, può provocare situazioni imbarazzanti e al limite della comicità. E allora mi chiedo come è possibile approvare in giunta il progetto “Campus Estivo 2018” senza aver allegato un progetto almeno di massima, in cui vengono indicati periodo e modalità di svolgimento, e senza aver allegato un piano finanziario con indicazione della misura della compartecipazione e soprattutto a chi vada pagata la stessa? Come fa un’associazione a depositare un certificato penale e/o a non avere condanne penali o carichi pendenti? Da quant’è che esiste un ordine d’appartenenza delle associazioni? Noi conosciamo l’albo degli ordini professionali. Quale incarico di rappresentanza e difesa legale dell’ente deve assumere l’associazione? Forse l’assessore Rastiello sa già che un bando e una delibera scritti in modo così frettoloso possono dare origine a ricorsi da parte delle altre associazioni prese in giro? In ogni caso, sempre in un’ottica di fattiva collaborazione e come direbbe un nostro amico comune, di forte sensibilità per le vittime del copia incolla, ci offriamo sin da ora, col vostro consenso, ad esercitare un preventivo controllo sulle delibere e sui conseguenziali atti, il tutto come sempre a servizio della collettività. Emanuele Litto

adsense – Responsive – Post Articolo