BAIANO. Chiesa madre di Santa Croce, Passione di Cristo, presentato il dvd realizzato dalla Pro Loco. VIDEO

adsense – Responsive Pre Articolo

di Gianni Amodeo

E’ davvero un’eccellente produzione, quella realizzata dallo Studio fotografico “Riflesso” con riprese lineari ad alta definizione nella varietà dei toni e per la ricchezza delle sfumature a colori, in funzione di un montaggio meticoloso e ben curato nei dettagli, rendendo al meglio l’espressività d’insieme dell’evento. E’ il Dvd, le cui sequenze in un’ora circa raccontano la Passione di Cristo– edizione 2017– proposta oltre cinque mesi fa attraverso  gli squarci dell’ambientazione ”en plein air” peculiare delle sacre rappresentazioni popolari; un’ ambientazione dedicata con congruità di scelte di luoghi e atmosfere e costituita dal centro storico del tessuto urbano della piccola comunità cittadina, racchiuso tra il sagrato della Chiesa parrocchiale di Santo Stefano, piazza Mercato, piazza Francesco Napoletano, via Santi Apostoli, con il suggestivo epilogo sul calare della notte tra gli oliveti della collina di Gesù e Maria, su cui svetta con il suo bel campanile il seicentesco complesso eremitico della Madonna del Soccorso.

Il prodotto filmico di buona fattura è stato presentato alla folta platea di fedeli e cittadini nella Chiesa Madre di Santa Croce, a cura della Pro Loco  che se n’è resa promotrice, oltre che animatrice e organizzatrice dell’evento, che rientra da anni nell’agenda delle sue iniziative di qualità e catalizzatrici d’interesse per la specificità della valenza sociale e culturale. Una rappresentazione, che – va ricordato- ha coinvolto oltre 150 figuranti, tra giovani e meno giovani con impegno amatoriale certamente, ma con indubbi esiti recitativi di valenza professionale, frutto di studio e  appassionata applicazione metodica, avvalendosi dei fili ispiratori desunti dalla lettura e dal testo del Vangelo di Matteo.

Dedicato a Domenico Napolitano – attivo componente del sodalizio di corso Garibaldi – scomparso prematuramente, il Dvd  presentato è la testimonianza non solo della capacità di volontariato, ma anche di efficiente organizzazione che la Pro Loco è in grado di mettere in campo.  E fa da preludio alla rappresentazione della Passione di Cristo già in cantiere per la scelta dei testi con  alcune significative novità  e programmata la prossima primavera. “ Sarà una rappresentazione ampliata sia nei riferimenti testuali per l’aderenza alla realtà storica ai tempi dell’evento centrale da cui scaturisce la cristianità, sia nelle parti recitate dal vivo- tiene ad evidenziare Felice D’Anna, il presidente della Pro Loco– con i richiami all’attualità. L’impegno è rivolto a divulgare e a rafforzare lo spirito evocativo della Passione al di là della stretta valenza spettacolare e di contenuti, ma anche a favorire tutte le possibilità e condizioni di aggregazione, ideazione e coinvolgimento partecipativo dei cittadini”.

adsense – Responsive – Post Articolo