BAIANO. FOCUS ALL’”INCONTRO”, SABATO 21 APRILE OCCHIO AGLI ANTIBIOTICI

adsense – Responsive Pre Articolo

Relazione medico-scientifica della dottoressa Teresa Milite sul delicato tema della resistenza agli antibiotici che è avviata a superare la frontiera-limite dell’inefficacia e dell’inadeguatezza di risposta terapeutica. Il percorso di divulgazione e informazione, in linea con il programma di CasaTelethon, che amplia i suoi spazi sull’asse BaianoSperone. A scandire il Focus sarà scandito dagli Intermezzi musicali del duo violinistico Polar, con una pregiata selezione di brani di celebri opere musicali e canzoni popolari.

di Gianni Amodeo

BAIANO. FOCUS ALL’”INCONTRO”, SABATO 21 APRILE OCCHIO  AGLI  ANTIBIOTICIUn ruolo di straordinaria efficacia e capillare incidenza terapeutica, quello esercitato dall’uso degli antibiotici, nel contrasto verso malattie  che sono state per lungo corso di tempo non soltanto incurabili, ma anche di ignota causa e genesi,  spesso con devastanti effetti epidemici. Un contrasto ad ampio e intenso spettro di positivi riscontri, che, costituendo la fase terminale e applicativa della scienza medica e soprattutto della metodica e paziente ricerca sviluppata nei Laboratori universitari ha permesso di debellare patologie irreversibili, del tutto insanabili.

E’ il percorso, di cui l’umanità ha beneficiato – e continua a beneficiare– approdato, però, sul finire del XX secolo e nella scorcio iniziale del XXI secolo  ad una fase di particolare complessità e avanzata criticità, sia nelle società del benessere materiale diffuso, distribuite nel contesto dell’ Occidente euro-atlantico, sia nei contesti delle aree di sviluppo economico e produttivo avanzato con indici di evoluzione e crescita esponenziali, in Cina, Corea del Sud, Taiwan. Hong Kong e India. E’ la fase, che si è venuta acuendo nell’arco del decorso trentennio, così come attestano i prospetti statistici dei costanti monitoraggi praticati dall’Organizzazione mondiale della sanità, determinando le forti e preoccupate motivazioni, che sono alla base dell’appello per lo “stato d’allarme”. Un appello lanciato dall’Oms con argomentate motivazioni scientifiche, di cui va assunta coscienza e consapevolezza, negli ambiti Istituzionali di Stati e Governi nazionali,ma, più ancora, nei profili dell’educazione medico-sanitaria da promuovere e diffondere nelle comunità.

Sulla tematica, significativo Focus di divulgazione in agenda sabato 21 aprile –alle ore 18,00–  per la Seconda giornata medica, inserita nel del programma delle attività del Circolo “L’Incontro”; Focus, che si svolgerà nei locali del sodalizio di via Napolitano, con relazione-conversazione della dottoressa Teresa Milite, incentrata sul tema: “ Lantibiotico- resistenza, una minaccia sempre più concreta”. Quattro i nuclei sotto i riflettori della giovane professionista: le infezioni batteriche; il trattamento antibiotico; la resistenza agli antibiotici e cause della loro insorgenza; gli interventi necessari per contrastare il rischio della resistenza all’efficacia degli antibiotici; quattro aspetti della tematica, a cui faranno da filo conduttore gli Intermezzi musicali, proposti dal duo violinistico Polar, formato da Gina Conte e Yuku Okano con una raffinata selezione di brani di celebri opere musicali e  canzoni popolari.

BAIANO. FOCUS ALL’”INCONTRO”, SABATO 21 APRILE OCCHIO  AGLI  ANTIBIOTICI“ E’ importante ed opportuno- spiega la dottoressa Milite– far giungere all’opinione pubblica e ai cittadini un messaggio chiaro e semplice sulla problematica dell’ antibioticoresistenza. Una corretta informazione è di fondamentale rilevanza in un  campo così delicata qual è quello della salute e del diritto alla salute, di cui i primi e responsabili  protagonisti sono essenzialmente i cittadini. Il Focus risponde a questa esigenza sociale”.

In questa prospettiva la connessione che corre tra informazione e ricerca scientifica assume una funzione sempre più notevole,soprattutto al di là dei “chiusi” ambiti tecnico-specialistici. E’ la funzione che sul territorio fa ampliare gli spazi di “CasaTelethon”, già aperti ad Avella, Mugnano del Cardinale e Baiano, grazie all’ ingresso della comunità cittadina di Sperone, con il banchetto per la presentazione dei “Cuori di biscotto”, i doni per onorare la Festa della mamma del 13 maggio; banchetto allestito con l’attiva partecipazione della civica amministrazione, guidata dal sindaco Marco Santo Alaia, il supporto della polizia municipale con il comandante Maurizio Sorice e la collaborazione del Circolo “Il Confronto”. Un’ iniziativa che apre di fatto sul territorio la campagna ProTelethon per il 2018; campagna che, per di più, coinvolgerà sul piano dell’informazione sull’importanza della ricerca medico–scientifica tutti i plessi dell’Istituto comprensivo “Giovanni XXIII”- diretto dal professore Vincenzo Serpico– ed operanti a Baiano e Sperone.

 

adsense – Responsive – Post Articolo