BAIANO. Fragili con disabile senza copertura vaccinale, la denuncia di una famiglia.

adsense – Responsive Pre Articolo

Una storia che ha dell’incredibile quella di una famiglia di Baiano che denuncia i ritardi della somministrazione dei vaccini e non condivide le modalità e le logiche della gestione della campagna vaccinale. Dopo essersi registrati sulla piattaforma i genitori under e over 70 hanno atteso il proprio turno. Nonostante abbiano segnalato, al momento della registrazione, tutte le patologie tra cui il diabete di tipo 2, il medico incaricato alla inoculazione solo il giorno della convocazione li avrebbe informati che non si sarebbe assunto alcuna responsabilità circa la somministrazione del vaccino disponibile in quel momento invitandoli a firmare la rinuncia. I due ascoltando il suggerimento del medico hanno rinunciato. Il motivo della rinuncia è dovuto all’indisponibilità del vaccino adatto al loro stato di salute. Dalla rinuncia è trascorso più di un mese, e solo ieri, intanto, il figlio disabile ha ricevuto la seconda dose di vaccino Pfizer. Ad oggi quelli più esposti sono proprio i due genitori che devono assistere il figlio disabile ed hanno molta paura del contagio e delle conseguenze, eppure il vaccino compatibile con il loro stato di salute è stato inoculato nelle scorse settimane e nei giorni scorsi ad altre fascie di età anche più giovani dove il rischio risulterebbe minore. Una situazione a dir poco “agghiacciante” quella che si sta verificando nell’hub del baianese dove anche gli stessi medici non hanno condiviso le modalità di gestione da parte dell’Asl Av 2

adsense – Responsive – Post Articolo