BAIANO. Il concerto di S. Stefano nella Chiesa di S. Croce il 29 dicembre. Venti anni di concerti

adsense – Responsive Pre Articolo

BAIANO.  Il concerto di S. Stefano nella Chiesa di S. Croce il 29 dicembre. Venti anni di concertiIl 28 dicembre 1999, una banda composta da poco meno di trenta artisti sotto la direzione del maestro concertista Pasquale D’Anna si ritrovò alle ore 19.00 nella Chiesa di S. Croce in Baiano. Consapevoli di scrivere una pagina inedita di spettacolo musicale, quella di un concerto per banda in Chiesa, erano trepidanti ed emozionati ma fiduciosi di una buona accoglienza in una comunità animata da una storica passione musicale per i complessi bandistici. A partire dai primi anni del secolo scorso, infatti, fino agli anni cinquanta furono scritte pagine indimenticabili dai “musicanti” baianesi. La banda “Gran Concerto Città di Baiano”, attiva negli anni venti e trenta, raccolse esaltanti successi. Per il popolo baianese fu non soltanto motivo d’orgoglio, ma anche di progresso culturale e di emancipazione. La musica operistica divenne materia conosciuta e apprezzata. La testimonianza di come la “musica” abbia saputo esprimere i sentimenti più profondi del popolo di Baiano è data dalla partecipazione dei “musicanti ” alle “Messe ‘e notte”. Esse furono un susseguirsi di emozioni e di momenti di grande solidarietà umana. I nostri semplici “musicanti” si esibivano ai piedi dell’altare in una sorta di commovente gara, con la quale interpretavano l’anelito degli umili a rappresentare la devozione popolare per Dio e S. Stefano. Alla fine degli anni novanta, questa sublime storia, ahimè scomparsa ai primi anni sessanta, pesava sulle nostre coscienze di baianesi. Nella mia qualità di presidente dell’Associazione Maio di S. Stefano, insieme ad Enzo Arbucci, erede di una nobilissima tradizione familiare di passione musicale, ritenemmo fosse un dovere morale il ricreare quel sentire comune che affratellava i fedeli baianesi, con un rinnovato orgoglio delle tradizioni e delle radici culturali, riproponendo la musica bandistica e risvegliando il rapporto con i nostri musicisti. Con questo obiettivo, lavorammo per un paio d’anni aprendo un franco dialogo con gli artisti “musicanti” (mi sia consentito questa affettuosa e storica definizione): l’accoglienza fu superiore a ogni ottimistica aspettativa. Gli artisti misero subito in campo disponibilità, qualità professionale, passione, sensibilità, tenace impegno e generosità, base su cui poter costruire un progetto di ampio respiro. E finalmente, dopo più di trenta anni, il 13 dicembre del 1998, alla “Messa ‘e notte” di S. Lucia, ore 05,30, una piccola banda ritornò in Chiesa per eseguire i brani della nostra tradizione che risuonavano ancora nel profondo dell’anima delle persone più anziane. Si realizzava un sogno. L’accoglienza dei fedeli, affettuosa ed entusiasta, ci trasmise una grande emozione. Essi riscoprirono quelle intense e affascinanti atmosfere che esaltavano la sacralità del rito e la loro commossa partecipazione. L’anno successivo fu fatto un altro decisivo passo in avanti. Orgogliosi del risultato, un incontenibile entusiasmo ci spinse a valorizzare questo ritorno alle tradizioni con un significativo evento, anche come degna conclusione del Natale baianese. L’idea fu quella di un concerto, ma organizzato nel solco della più schietta tradizione baianese: portare in Chiesa una intera banda per un concerto. Nasceva la manifestazione “La banda in Chiesa”, un’idea felice e vincente, esportata poi in numerose comunità. Ed eccoci ai giorni nostri. Il 29 dicembre prossimo celebreremo la ventesima edizione del Concerto. Teniamo a sottolineare che, oltre al nucleo dei musicisti fondatori, che costituisce la base sulla quale abbiamo costruito il progetto, un gran numero di eccellenti musicisti si sono alternati in questo percorso lasciando sempre una traccia di assoluta qualità e per tanti di loro rimane negli anni l’orgoglio e il piacere di tornare per partecipare alla nostra manifestazione. Concludiamo con l’ultima considerazione, che va sottolineata: se il Concerto di S. Stefano “La Banda in Chiesa” è entrato a pieno titolo tra gli eventi importanti della nostra comunità, grande merito va anche alla disponibilità di Don Fiorelmo, che non ci fa mai mancare il suo convinto sostegno, alla partecipazione popolare, che ci dà forza e coraggio, e, infine, al decisivo aiuto economico che il Comitato d’Onore, costituito per tale finalità, ci offre signorilmente ogni anno. E’, dunque, una comunità intera che dimostra sensibilità ed amore per il nostro paese. Nella certezza che questo sostegno, morale ed economico, continuerà per gli anni a venire, siamo determinati a portare a concretezza un ambiziosissimo progetto: costituire una Fondazione stabile finalizzata alla promozione e valorizzazione della musica bandistica. La collaborazione con la scuola Media Statale, già impegnata in educazione Musicale, e con altre realtà private, costituirà un supporto indispensabile per il successo di questo lungimirante progetto. Con un ideale e caloroso abbraccio, a nome di tutto il movimento bandistico, va il nostro ringraziamento alla comunità baianese e a tutti gli appassionati di musica.

COMITATO D’ONORE
Don Fiorelmo Cennamo, Parroco di S. Stefano Enrico Montanaro, Sindaco di Baiano Nicola Acone Carlo Albanese Sabrina Arbucci Carlo Borea Felice Brandolino Andrea e Nicola Colucci Michele Colucci Andrea Crisci Antonio D’Avanzo Generoso De Gennaro Biagio e Sabatina Estatico Alessandro Graziato Antonio Guarciariello Salvatore Lippiello Agostino Masi Francesco Masi Giuseppe e Raffaele Metro Lorenzo Napolitano Stefano Napolitano Salvatore Picciocchi Giuseppe Picciocchi Antonio Russo Spena Luigi Schettino Aldo Sgambati Giovanni Siciliano Francesco Sorriento Fedele Valentino Luigi Visone Stefano Acierno Antonio Abate Marino Barzaghi Tommaso Boccieri, Antonio Simeone, Palma Giuseppe.

Organizzazione: Vincenzo Arbucci, Gennaro Calisei, Giuseppe Mangino, Michele Salapete, Luigi Schettino, Franco Sorriento, Antonio Vecchione, Felice D’anna.

Si terrà il 29 dicembre a partire dalle 19 presso la Chiesa di Santa Croce il concerto in onore di Santo Stefano a cura della “Banda  in Chiesa”, che quest’anno è alla sua 20esima edizione. Ecco il programma 

IL CONCERTO.

Prima parte
E. Abate “A Tubo” Gran marcia sinfonica
P. Mascagni Cavalleria Rusticana (Intermezzo)
G. Rossini (nel 150° dalla morte) La gazza ladra Sinfonia
L’italiana in Algeri Sinfonia
Giacomo Puccini Turandot – Nessun Dorma e Finale –
Seconda Parte
Giuseppe Verdi Nabucco Sinfonia
H. Zimmer e L. Gerrard Gladiator “Tema principale”
L. Bacalov Il Postino (Titoli)
E. Morricone The Mission “Tema principale”
J. Strauss Sul bel Danubio blu Valzer
A.A. V.V. Christmas Suite Raccolta di Brani da Musiche Internazionali per il Natale Trascrizione ed adattamento per banda di Daniele Saccone

Masi– Maiella Natale Baianese
Orchestra di Fiati della Associazione Musicale “Amici del Maio” diretta dal Maestro Pasquale D’Anna

adsense – Responsive – Post Articolo