BAIANO. Scelto il Maio 2019 e targa dedica alla memoria del maestro d’accetta Angelantonio Candela

adsense – Responsive Pre Articolo

Nella mattina di oggi, domenica 24 Novembre, nonostante la fitta pioggia il popolo del Maio di Santo Stefano ha dato inizio a quello che è il primo passo legato alla tradizione legata al Maio, ovvero la sua scelta.  Tutti puntuali si sono recati nel bosco di Arciano dove è stato individuato il simbolo della festa del 25 dicembre con l’apposizione del sigillo. Al ritorno dalla montagna, il gruppo si è poi fermato come è da tradizione al Casone di Arciano  dove alle 12  è stata scoperta una targa in memoria del compianto Angelantonio Candela, simbolica testimonianza di tutti i “mannesi” , maestri d’accetta, lavoratori instancabili custodi di un antico mestiere duro e logorante nei boschi. Ecco le foto più belle realizzate dal prof. Carmine Montella.BAIANO. Scelto il Maio 2019 e targa dedica alla memoria del maestro daccetta Angelantonio Candela BAIANO. Scelto il Maio 2019 e targa dedica alla memoria del maestro daccetta Angelantonio Candela BAIANO. Scelto il Maio 2019 e targa dedica alla memoria del maestro daccetta Angelantonio Candela BAIANO. Scelto il Maio 2019 e targa dedica alla memoria del maestro daccetta Angelantonio Candela BAIANO. Scelto il Maio 2019 e targa dedica alla memoria del maestro daccetta Angelantonio Candela BAIANO. Scelto il Maio 2019 e targa dedica alla memoria del maestro daccetta Angelantonio Candela BAIANO. Scelto il Maio 2019 e targa dedica alla memoria del maestro daccetta Angelantonio Candela BAIANO. Scelto il Maio 2019 e targa dedica alla memoria del maestro daccetta Angelantonio Candela BAIANO. Scelto il Maio 2019 e targa dedica alla memoria del maestro daccetta Angelantonio Candela

adsense – Responsive – Post Articolo