BAIANO\ SPERONE. BRILLA IL “GIOVANNI XXIII” NELLA KERMESSE SOCIO-CULTURALE DEL “PREMIO CIMITILE”

adsense – Responsive Pre Articolo

di Gianni Amodeo     

BAIANO\ SPERONE. BRILLA IL “GIOVANNI XXIII” NELLA KERMESSE SOCIO CULTURALE DEL “PREMIO CIMITILE”E’ approdato alla XXIII edizione, il “Premio Cimitile”, l’interessante e prestigiosa kermesse socio-culturale – in svolgimento nella Città delle Basiliche paleocristiane – promossa ed organizzata dall’omonima Fondazione, presieduta dal dottor Felice Napolitano, con la pubblica e importante partnership costituita dalla Regione-Campania, dalla Città metropolitana di Napoli, dalla locale amministrazione comunale e dall’associazione Terzo Millennio. Un progetto di eccellenti profili e ambiziose connotazioni, mirato sulla promozione e crescita civile dell’area nolana, concorrendo a dare impulso di valorizzazione del patrimonio artistico e storico-archeologico esistente.

E’ un progetto, a cui sono correlati i delicati ed impegnativi itinerari sia dell’arte sia dell’attività letteraria che, però, nei contesti del Sud non riesce a  catalizzare neanche  piccoli segnali di attenzione, come evidenziano tutte le più recenti rilevazioni statistiche, in ordine alla diffusione del libro e al rapporto cittadini-lettura, sempre più ridotto a dimensione minima e ad una sola cifra. E sono gli itinerari, ai quali gli animatori del progetto di recente hanno  impresso un’ importante accelerazione verso il pianeta-scuola. E’ una scelta più che opportuna, quella dell’interazione con il mondo delle scuole di ogni ordine e grado attive sul territorio, che si sta rivelando di sicura efficacia nel conferire al Premio  Cimitile  quel nuovo smalto e quella qualificata  linfa di coinvolgimento e partecipazione, di cui aveva necessario bisogno, per rigenerarsi nelle valenze attrattive.

BAIANO\ SPERONE. BRILLA IL “GIOVANNI XXIII” NELLA KERMESSE SOCIO CULTURALE DEL “PREMIO CIMITILE” Come che sia, in questo quadro merita rilievo la sessione riservata al progetto promosso dall’Associazione di volontariato “Genitori del Sud” per la pubblicazione del libro collettaneo  “Sognare ad occhi aperti” che raccoglierà  le favole premiate per l’edizione-2018 del concorso e al progetto incentrato su elaborazioni grafico-pittoriche per il racconto ispirato da “ I colori della diversità”. Una sessione,che ha vissuto significativi  momenti sulla scia delle riflessioni che hanno punteggiato il meeting, coordinato dalla dottoressa Felicetta Lombardi presidente dell’Associazione “Genitori del Sud”  sulle tematiche dei concorsi-progetto e sviluppate da Vincenzo Serpico, Silvana Sarnelli, Roberto Valentini, Maria Rosaria Guerriero e Pasquale Amato, rispettivamente dirigenti scolastici  dell’Ic “Giovanni XXIII” di Baiano-Sperone, del primo Circolo didattico “”Tommaso Vitale” di Nola, dell’Ic “Costantini” di San Paolo Bel Sito, della Scuola media “ “MerlianoTansillo  di Nola e del Liceo scientifico “Enrico Medi” di Cicciano. Un meeting stimolante sotto vari aspetti, per evidenziare il ruolo di responsabilità dei genitori nell’educare i figli alla lettura, sottolineando, da un lato,  il valore della parola scritta compiutamente che  ravviva l’intelligenza e fa lievitare la sensibilità, e dall’altro lato, la funzione dei buoni libri che ampliano gli orizzonti dell’argomentare e del conoscere. Un percorso, su cui si soffermava il  professore Vincenzo Serpico, dando rilievo al servizio di d’utilità sociale che esercitano le  Biblioteche scolastiche e comunali, in cui vivono i primari ed essenziali  semi della conoscenza; servizio- affermava Serpico – di cui va garantita a tutti  la continuità d’accesso e attuando gli interventi necessari per l’agibilità da assicurare ai portatori di disabilità, fornendo, in particolare, agli ipovedenti e ciechi la possibilità di lettura di testi dedicati appositamente al superamento del disagio con cui convivono.                

BAIANO\ SPERONE. BRILLA IL “GIOVANNI XXIII” NELLA KERMESSE SOCIO CULTURALE DEL “PREMIO CIMITILE”Un meeting di buon livello, contrassegnato dalla cerimonia delle premiazione per i concorsi-progetto. Una spazio, in cui  si sono inserite con merito le comunità  della Scuola primaria dei plessi di Baiano e Sperone, afferenti all’Istituto comprensivo “Giovanni XXIII”. Ed ecco l’elenco dei ragazzi e delle ragazze … “vincenti”. Per il plesso di via Scafuri, il successo nella prova grafico-pittorica dei “Colori della diversità”  gratificava l’intera quinta classe- sezione D- formata   Emanuele Di Napoli, Lucrezia Picciocchi, Alessia Bellavista, Simona Russo, Carlotta Colucci, Sofia Conte, Michela Pascal Lois, Sharon Colucci, Maria Sole Albanese, Mariarca Maietta, Antonietta Maietta, Giada De Lucia, Asia Alaia e Michele Scala. E la stessa classe era premiata per la favola  intitolata “Rosy e le tre fate”,  elaborata come  attività di gruppo.

Per il plesso di via Sant’Elia, premiati per la prova grafico-pittorica erano Vittoria Ferrara, Domenica Salapete, Marco Monteforte, Francesca Colucci, Sara Bruno, Miriam Mascolo, Emidio Buonaiuto, Eduardo SoriceMichele Boccieri. La favola premiata, espressione creativa di Mario Pio Bellavista, si fregia del titolo intrigante “La passione di Omar”.

BAIANO\ SPERONE. BRILLA IL “GIOVANNI XXIII” NELLA KERMESSE SOCIO CULTURALE DEL “PREMIO CIMITILE”Una serie di riconoscimenti, con cui il “Giovanni XXIII”, onorando al meglio la propria presenza, si è ritagliato un angolo più che dignitoso  nella complessa e variegata kermesse del Premio Cimitile, su cui sabato calerà il sipario. Ed è meritato il plauso per le insegnanti Maria Accetta, Carmela Gaglione, Mariarosaria Canale, Diana Picciocchi, Angela Sanseverino, Raffaella Guerriero, Rita Iandolo, Anna Vacchiano e Filomena Masucci  coinvolte nell’iniziativa, insieme con il dirigente scolastico, il professore Vincenzo Serpico.

adsense – Responsive – Post Articolo