BAIANO. Vincenzo Serpico: “Per la vaccinazioni nessuna corsia preferenziale per i disabili!?”

adsense – Responsive Pre Articolo

BAIANO. Vincenzo Serpico: Per la vaccinazioni nessuna corsia preferenziale per i disabili!?Il ministero dei trasporti prevede per le persone con Handicap l’esonero dal pagamento della tassa di possesso  per un veicolo di proprietà del medesimo o dei suoi familiari lo stesso acquisto di autovetture agevola il disabile nell’abbattimento dei costi per l’IVA.

Il Ministero della Pubblica Istruzione applica precedenze e preferenze a coloro che sono in possesso dell’ex legge 104 e di propri conviventi. Il ministero della Sanità prevede categorie protette, alle quali vengono assicurati esoneri parziali o totali dall’utilizzo di determinate prestazioni mediche. Addirittura alcuni Comuni prevedono riduzioni di pagamenti tributari per delle cosiddette  ”categorie protette”. Per il ciclo vaccinale volontario contro il covid  ai diversamente abili non è assicurata alcuna corsia preferenziale, all’inverso (e giustamente) una serie di indicazioni agevolano i cittadini ultraottantenni.

In un sol colpo per le persone con Handicap sono scomparse quelle che, responsabilmente chiamiamo corsie preferenziali.

Mi risulta che la somministrazione del vaccino anti covid per paraplegici, tetraplegici, sordi, ciechi e malati mentali non sia stato approntato un preciso protocollo medico per l’eventuale domiciliazioni della somministrazione: come mai?

 Vincenzo Serpico

adsense – Responsive – Post Articolo